Carte da gioco in mano per combattere la mortalità infantile. Da Aiga e Unicef il primo torneo di “Burraco per beneficenza”

tennis e velaUna serata all’insegna dell’amicizia e dell’unione per combattere la mortalità infantile. L’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) di Messina, in collaborazione con l’Unicef, ha organizzato il primo torneo di “Burraco per beneficenza” nei locali del Circolo del Tennis e della Vela. L’evento si è svolto nell’ambito del progetto “Vogliamo Zero”, campagna Unicef di sensibilizzazione e raccolta fondi interamente devoluta alla lotta alla mortalità infantile. Alberto Vermiglio, presidente della sezione peloritana Aiga, si compiace del fatto che «l’Unicef ha individuato nei giovani avvocati il partner ideale per organizzare un evento di beneficenza che deve ritenersi un piccolo successo». Luisa Carrozza, presidente del comitato provinciale dell’Unicef, si dichiara particolarmente contenta per la riuscita della serata, che consentirà l’invio di numerosi kit salvavita ai bambini nei paesi a rischio e che «contribuirà alla diminuzione della mortalità infantile nei paesi in via di sviluppo per “cause prevenibili”, già scesa da 22 mila a 19 mila bambini al giorno». Il vice presidente dell’Aiga, Antonio Barbera, ha confermato che «il Circolo intende sempre più proporsi come luogo non solo di sport, ma di riferimento per il sociale». Infine, Frida Simona Giuffrida, consigliere nazionale Aiga e responsabile dell’evento, ha sottolineato che «i giovani, anche in questo momento di estrema crisi, non possono restare insensibili alle problematiche dei bambini più sfortunati». 

(62)

Categorie

Società

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *