Anche Vincenzo Nibali alla “Pedalata di solidarietà” contro la Duchenne e Becker, giunta alla sua quarta edizione

Pubblicato il alle

3' min di lettura

pedalataVa in archivio la quarta edizione della “Pedalata di solidarietà contro la Duchenne e Becker”, manifestazione organizzata dalla “Amici di Edy onlus” per informare la cittadinanza e raccogliere fondi da destinare alla ricerca per dare una possibilità di cura ai bambini ed ai ragazzi affetti da questa forma rara di distrofia muscolare che colpisce 1 bambino maschio su 3500 nati vivi e produce una progressiva degenerazione dei muscoli di tutto il corpo, portando, intorno agli 11 anni di età, alla paralisi degli arti e consentendo una aspettativa di vita intorno ai 30 anni, risultato raggiunto solo grazie ai progressi fatti dalla scienza negli ultimi anni.
Fin dalle 9 di questa mattina, Piazza Duomo ha iniziato a popolarsi di ciclisti appartenenti a diversi gruppi sportivi amatoriali provenienti da tutta la Provincia, dal resto della Sicilia e anche dalla vicina Calabria. Circa un’ora dopo, ecco arrivare, in sella alla sua bici da competizione, il protagonista principale dell’evento Vincenzo Nibali, il campione messinese reduce da una kermesse pubblicitaria che lo ha portato a Dubai insieme a Contador e Hesjedal con l’obiettivo di promuovere il ciclismo anche negli Emirati Arabi. Sabato, in tarda serata, lo “Squalo dello Stretto” era tornato nella sua Messina per essere presente al fianco del piccolo Edy e di tutte le famiglie dei bambini affetti dalla Duchenne ed è stato, come sempre, disponibilissimo, per parlare con tutti gli appassionati e tifosi, distribuire autografi, posare per decine di foto e pedalare nelle strade della città che lo ha visto nascere.
Insieme a lui, altri due campioni siciliani, come il milazzese Salvatore Mancuso ed il siracusano di Avola, Paolo Tiralongo, e il neoprofessionista sardo, Fabio Aru. Alle 10,30, puntualissimo, dopo la benedizione di Mons. Gulletta, parroco della Cattedrale di Messina ed una breve preghiera, ecco il via alla carovana, lungo un percorso che si è snodato lungo Corso Cavour, Via Cesare Battisti, Ponte Zaera, Viale Europa, viale San Martino, Via Garibaldi, Via Primo Settembre, per ritornare infine a Piazza Duomo. Il sole, questa volta, in una fresca mattinata, ha riscaldato tutti i partecipanti. Sono stati circa 400 i biglietti venduti solo nella mattinata per il sorteggio della lotteria organizzata per l’occasione , con quasi mille euro di incasso che si aggiungeranno ai fondi raccolti in precedenza per destinarli al Fondo Amici di Edy, costituito presso la Parent Project per le forme più rare di Duchenne ed all’acquisto di un braccio sollevatore da installare alla Piscina “Graziella Campagna” per consentire l’accesso autonomo in acqua agli utenti con disabilità motoria.
Il primo premio, consistente in una scultura realizzata dall’artista di fama internazionale Alex Caminiti, è andato al biglietto n. 0065.

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.