Voli nazionali ed europei scontati del 30%: parte il progetto SiciliaVola

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sconti del 30% su tutti i voli italiani ed europei per studenti e lavoratori fuori sede, malati siciliani che vanno a curarsi fuori regione e disabili gravi. È questa la novità annunciata mercoledì 28 luglio a Palazzo dei Normanni dal sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, Giancarlo Cancelleri. Insieme al presidente dell’aeroporto di Catania, Sandro Gambuzza, l’esponente del governo ha presentato le nuove tariffe che saranno introdotte nell’ambito del progetto “Siciliavola“.

Queste riduzioni, pensate per incentivare la continuità territoriale, riguarderanno tutte le destinazioni nazionali ed europee e saranno previste per quattro categorie di persone: studenti fuori sede, lavoratori fuori sedemalati siciliani che vanno a curarsi fuori dalla Sicilia e infine disabili gravi e gravissimi. L’iniziativa, costata circa 75 milioni di euro, partirà dal 5 agosto 2021 e dovrebbe durare almeno fino al 2022. L’esecutivo ha in programma di rinnovare i fondi inutilizzati.

«L’obiettivo – ha dichiarato Cancelleri – è quello di far abbassare i prezzi anche alle altre compagnie. Aggrediamo il caro voli, ma abbiamo bisogno delle compagnie aeree, al momento hanno aderito Alitalia, dal 15 agosto Blueair e da settembre Volotea e Easyjet, per le quali definiremo una data. Altre compagnie stanno guardando a questa sperimentazione e contiamo di reclutarle in questa operazione. Dobbiamo far crescere questa famiglia. L’obiettivo è quello di far abbassare i prezzi anche alle altre compagnie».

SiciliaVola: come ottenere lo sconto del 30%

Per ricevere il buono sconto del 30% su tutti i voli dalla Sicilia per l’Italia e l’Europa, si accede al sito siciliavola.it. È necessario possedere SPID di livello 2 o una carta d’identità. Una volta compilata l’autocertificazione, si genera e si scarica il buono che si utilizza per l’acquisto del biglietto.

Il progetto prevede comunque un tetto di reddito annuo lordo personale di 25 mila euro per lavoratori dipendenti e malati. «Abbiamo ridotto la platea per dare una mano di aiuto a chi davvero ne ha bisogno» ha concluso il Sottosegretario.

(411)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.