Vigili Urbani sfrattati dalla caserma “Di Maio”. Ferlisi: “Andremo al Palacultura”

Pubblicato il alle

3' min di lettura

I problemi ci sono, questo il Comandante della Polizia Municipale Calogero Ferlisi non lo nega, ma c’è tutta la volontà di superarli affinché il Corpo rimanga un punto di riferimento per i cittadini. Per Ferlisi, però, i suoi uomini non devono recuperare la credibilità agli occhi della città, perché la credibilità non è mai stata persa, nonostante un momento di oggettiva difficoltà.

Non vi è dubbio che il problema più eclatante è quello della Caserma “Di Maio”, con Ferlisi che già i giorni scorsi ne aveva annunciato la chiusura, ma adesso sembra tutto pronto per il trasferimento al III Piano del Palacultura: “Per come concordato con il sindaco la soluzione del viale Boccetta non sembrava quella più opportuna ma è l’unica strada percorribile – ha dichiarato Ferlisi – è un punto strategico importante, ci saranno vari uffici che saranno trasferiti entro due o tre settimane, contiamo di ultimare “trasloco” entro e non oltre il 15 novembre. Ci sarà qualche problema per l’utenza ma anche per noi, ma quel che è certo è garantiremo la massima funzionalità verso la città. Cambierà poco o nulla, la zona sud non sarà penalizzata da questo cambiamento”. Il prossimo 17 ottobre ci sarà la riunione per stabilire gli ultimi dettagli per quella che Ferlisi continua a definire come una situazione provvisoria, in attesa degli interventi alla Caserma che da tempo versa in condizioni di assoluto degrado igienico-sanitario: “Le somme sono già state stanziate dal Comune, per gli uffici ci vorranno circa 60 mila euro ma l’amministrazione comunale ha garantito circa la rapidità con cui saranno eseguiti i lavori”.

Guardando ad ampio raggio sui risultati ottenuti dal Corpo, si continua ad evidenziare una triste e persistente inciviltà dei messinesi come testimonia il 12% di verbali in più: “La nostra attività è sempre meritoria nonostante un numero inferiore di agenti e il problema delle vetture da restituire che si è verificato qualche settimana fa – ha continuato – bisogna essere più realisti del re, il cittadino messinese continua a peccare di civiltà, ad esempio solo in via del Vespro, lì dov’è stato allargato il marciapiede, abbiamo emesso quarantadue verbali per Sosta Vietata solo nell’ultima settimana”. Ferlisi infine risponde a qualche critica giunta dai banchi del consiglio comunale: “L’amministrazione comunale si ritrovata a dover fronteggiare una grave situazione di crisi economica, forse la più grande nella storia del nostro Comune. Purtroppo i consiglieri comunali prima dicono che capiscono le condizioni in cui devo operare, dall’altra parte mi attaccano. Mi domando quanti dei loro referenti politici regionali e nazionali si siano adoperati per migliorare la situazione”.

Intanto, a dicembre rientreranno in servizio i 23 Vigili contrattisti vincitori di concorso.

(189)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Il Conservatorio … a fondo fucile ……il corpo di polizia municipale al palacultura …..
    quando si dice che la classe non è acqua!!!!!!!

error: Contenuto protetto.