Viabilità nel caos a Giostra, Laimo: “Lunghe code e bancherelle del mercato sulla strada”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

giostraL’amministrazione comunale nelle settimane scorse ha attivato  il semaforo e la segnaletica che permette di raggiungere lo svincolo di Giostra all’uscita dalla Caronte e viceversa, ma diversi cittadini segnalano comunque problemi di viabilità.
In una nota stampa, Franco Laimo vicepresidente della V Circoscrizione,  parla di lunghe code negli orari di punta in entrambe le direzioni, nord/sud al mattino e nel primo pomeriggio, mentre sud/nord nella fascia oraria  13.00 / 14.30 ed in quella serale 19.30/20.30. “Lodevole l’iniziativa al fine di smaltire il traffico veicolare delle auto provenienti dallo “stivale”, ma certamente (visti i primi risultati), non sono state considerate alcune variabili, ovvero i cittadini che quotidianamente prendono la propria auto per recarsi al lavoro, o che accompagnano i propri figli a scuola, o gli stessi studenti universitari. Occorre dunque effettuare dei nuovi test magari durante le ore più caotiche, rimodulando la durata dei semafori nelle varie direzioni”.
“Un altro fattore di non poco conto – spiega Laimo –  che a prima vista magari non sembrerebbe arrecare problemi di viabilità, è rappresentato dalla presenza del mercato rionale  di Giostra, che nei giorni di martedì e venerdì si svolge oramai da anni lungo proprio l’omonimo viale e che rappresenta una tradizione messinese; nei suddetti giorni percorrere il viale Giostra, all’altezza dell’area adibita a mercato, è praticamente un incubo e se ci mettiamo anche un folto numero di auto di passaggio provenienti dall’imbarcadero, il risultato è abbastanza semplice da ottenere.
Bisognerebbe dunque garantire legalità in tutte le sue sfaccettature, affinché gli ambulanti non invadano con le proprie bancarelle i controviali, utili al passaggio veicolare (ma al tempo stesso mettere gli stessi nelle condizioni di poter lavorare), e gli stessi automobilisti indisciplinati, che nei suddetti giorni parcheggiando sulla carreggiata, riducono la stessa ad una sola corsia”.

(249)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.