A Minissale rifiuti ovunque, topi e blatte. La denuncia del consigliere Santoro

La presenza di rifiuti sparsi per le strade di Messina non è certo una novità, ma quando la spazzatura, giace da tempo sotto le abitazioni di persone malate e anziane e nei pressi di una scuola, la situazione non può passare inosservata.

Stavolta la denuncia arriva dal consigliere della II circoscrizione Rosario Santoro, che sottolinea come vicino all’Istituto comprensivo G.Leopardi a Minissale ” Da giorni e giorni siano depositati  rifiuti, che emanano odori nauseabondi e non consentono ai residenti, di aprire le finestre. A causa della sporcizia, proliferano inoltre   insetti di vario genere che svolazzano tutt’intorno,  nonché   topi e blatte,  che scorrazzano liberamente”. “Per di più nell’abitazione soprastante – precisa Santoro –  abita una signora anziana trapiantata di fegato. Tutti i cassonetti  di Minissale sono stracolmi e la spazzatura è dappertutto”.

Il consigliere attacca L’amministrazione comunale e chiede che venga subito posto un freno a questa situazione di degrado, che espone anche le fasce più deboli, come anziani e ammalati, a gravi rischi igienico-sanitari.

“Mi chiedo, questa è una città civile o siamo dove? – scrive  Santoro –  I responsabili dell’igiene pubblica innanzitutto il Sindaco, l’Assessore al ramo, i dirigenti comunali,  i responsabili di  Messinambiente si rendono conto che stanno lasciando una città allo sbando? Volete valutare attentamente questa situazione?”

L’accorato appello del consigliere si conclude con la richiesta di  eventuali  dimissioni di “alcuni rappresentanti degli organi politici preposti,   dato che non si è capaci di gestire l’ordinaria amministrazione. Mi appello anche al Signor Prefetto ed alle Autorità sanitarie per le opportune valutazioni e se sia il caso di un’eventuale presenza dell’Esercito”

(83)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *