La Onlus “Giuseppe Franza – Elio Matacena” finanzierà progetti per i disoccupati

15590504_1313219588721997_4419654171470515487_nC’è il mondo del lavoro in cima agli obiettivi peri 2017 della Onlus “Giuseppe Franza – Elio Matacena”. L’organizzazione ha deciso di scendere in campo in favore di inoccupati e disoccupati mettendo a disposizione una dotazione annua di 500mila euro per il finanziamento di progetti che possano servire al rilancio del territorio e all’incremento occupazionale.

L’iniziativa, presentata questa mattina all’Accademia dei Pericolanti dell’Università di Messina, si rivolge a privati e organizzazioni del volontariato e del terzo settore che vedano coinvolti altri soggetti nella ricerca e sperimentazione di soluzioni innovative per lo sviluppo del meridione ed in particolare di Sicilia, Calabria e Campania, aree di riferimento per le società Caronte & Tourist e Matacena.

I dettagli sono stati illustrati dal responsabile della comunicazione di Caronte & Tourist Tiziano Minuti. Presente all’incontro anche il presidente del Cda della Onlus Franco Vermiglio, membro del Comitato Scientifico che valuterà i singoli progetti. Del Comitato, presieduto dal professore Mario Rusciano,  fanno parte anche il Cavaliere del Lavoro Olga Franza, Helga Franza, la dott.ssa Gabriella Ferrari Bravo  il Rettore dell’Università di Messina Pietro Navarra il Rettore dell’Università di Reggio Calabria Pasquale Catanoso, il prefetto Santi Giuffrè, il professore Nazzareno Saitta

“Il lavoro è un veicolo primario di promozione della dignità dell’uomo – ha spiegato Vermiglio -. Il nostro primo obiettivo è quello di offrire un aiuto a chi non ha un’occupazione ed è costretto a vivere in condizioni difficili. Il nostro è un territorio difficile e bisogna sollecitare privati e organizzazioni per creare nuove occasioni lavorative e valorizzare le risorse locali. Tale progetto deve avere la giusta continuità per durare nel tempo”.

I tempi e le modalità di presentazione delle istanze saranno pubblicati sul sito www.onlusfranzamatacena,org a partire dal 27 dicembre. I termini del bando scadranno invece il 31 marzo 2017.

 

 

(273)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *