Attentato a Giuseppe Antoci: le reazioni politiche

hqdefaultL’attentato della scorsa notte al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci ha chiaramente colpito l’opinione pubblica e la reazione delle istituzioni politiche regionali non è tardata ad arrivare. Pubblichiamo di seguito i messaggi di solidarietà di Area Popolare, Sicilia Futura e Ncd.

Esprimo la mia solidarietà al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, all’agente della scorta e al dirigente della Polizia che, con il loro coraggio, hanno evitato il peggio”. Lo afferma il presidente della Commissione bicamerale per le questioni regionali, Gianpiero D’Alia. “Antoci è un uomo che sta lavorando per il ripristino della legalità in un territorio difficile, dove gli interessi criminali sono molto forti – prosegue l’ex ministro – ; a lui rinnovo la stima e mi auguro che gli inquirenti possano fare piena luce su quanto accaduto”.

Solidarietà e vicinanza al presidente del Parco dei Nebrodi esprimono attraverso una nota congiunta il parlamentari messinesi Ncd, Enzo Garofalo, Nino Germanà e Bruno Mancuso.
“Un agguato mafioso nella nostra Sicilia, oggi più che mai, è uno squarcio al petto di una terra che da anni ormai urla e si ribella contro la prepotenza di un sistema che non può trovare spazio nella nostra Isola. Gente come Antoci è la dimostrazione vivente di questa lotta che ci accomuna tutti, in un unico fronte per la legalità”, commentano.
“Sabato a Lipari all’inaugurazione della nuova caserma dei carabinieri lo abbiamo visto emozionarsi per le parole sull’importanza della lotta alla mafia pronunciate dal Ministro dell’Interno che abbiamo già sentito telefonicamente appena appresa la sconcertante notizia”, riferiscono il senatore e i due deputati che, prontamente, si sono messi in contatto con il ministro Alfano che sta seguendo la vicenda. “Ad Antoci, oltre alla sempre crescente stima e la riconoscenza per la serietà e severità con cui svolge il suo delicato ruolo, desideriamo manifestare solidarietà fraterna, da siciliani a siciliani; da messinesi a messinesi”, concludono.

Agguato ad Antoci: messaggio di solidarietà di Coltraro ( SD)

Anche dal capogruppo all’Ars di Sicilia Democratica, Giambattista Coltraro, un messaggio di solidarietà al presidente del Parco dei Nebrodi: “Esprimo la mia più viva solidarietà e sono vicino al presidente Antoci per il grave episodio avvenuto ai suoi danni la scorsa notte. Al contempo mi congratulo per la prontezza d’azione degli uomini della Polizia di Stato, che sono riusciti a impedire che un uomo giusto, che da tempo ha scelto di combattere la mafia con l’arma dell’onestà e della denuncia, cadesse vittima di un vile attentato. Apprendo inoltre con piacere che la “macchina dello Stato” è già stata avviata e dalla riunione convocata d’urgenza questa mattina alla Prefettura di Messina, sono certo, verranno intraprese nuove azioni a difesa del presidente Antoci e nella lotta alla mafia”.

Mi è giunta la notizia del vile attentato al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci. Siamo a lui vicini ed agli uomini della sua scorta che, con grandi meriti, hanno fatto scudo a chi coraggiosamente guida al meglio l’istituzione che rappresenta. Siamo quindi al fianco del Presidente Antoci ed alle battaglie per la giustizia e la legalità in un territorio che ha bisogno di tanti uomini coraggiosi come lui”. Lo afferma Giuseppe Picciolo, capogruppodi Sicilia Futura all’Ars, ricordando come “nella circostanza abbia rappresentato un valore aggiunto, per evitare una nuova strage, la presenza delle due macchine della scorta, una misura importantissima che deve fare riflettere quanti ancora oggi prendono sottogamba il problema della sicurezza di coloro che rappresentano le istituzioni”.

(233)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *