Crocetta firma via del mare

Via del Mare: Crocetta firma il protocollo per l’appalto da 24 milioni di euro

Pubblicato il alle

5' min di lettura

Crocetta firma via del mareE’ stato siglato oggi pomeriggio nella sala Falcone Borsellino di palazzo Zanca, dal Commissario Straordinario per la gestione del Comune di Messina, dott. Luigi Croce; dai Presidenti della Regione Siciliana, on. Rosario Crocetta; dell’Autorità Portuale, dott. Antonino De Simone; della Rete Ferroviaria Italiana RFI, ing. Dario Lo Bosco; e dall’Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato Sistemi Urbani, ing. Carlo De Vito; il protocollo d’intesa per la riqualificazione e la valorizzazione urbanistica, economica e sociale della porzione di territorio, che si estende dalla Zona Falcata allo svincolo di Tremestieri. Il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, ha incontrato i giornalisti, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, durante la quale il Governatore ha sottolineato che “la firma del protocollo d’intesa per la riqualificazione della Via del Mare è uno dei primi temi trattati nel mio precedente incontro col Commissario Croce, che sta svolgendo il suo compito istituzionale con amore e con l’idea di aiutare la città di Messina. Con questo atto si può rimettere in movimento l’economia e in futuro avvieremo un dialogo anche col nuovo sindaco per riqualificare altre zone, creando contemporaneamente opportunità di lavoro”. Il Commissario straordinario, Luigi Croce, ha evidenziato “l’importanza del documento per Messina, perché le consentirà di liberarsi dal traffico veicolare pesante e dall’inquinamento acustico e ambientale; si favoriranno così anche lo sviluppo e l’imprenditoria. Un particolare ringraziamento agli enti, che sono rappresentati in questo tavolo”. Presenti il Prefetto di Messina, Stefano Trotta; l’assessore regionale alle infrastrutture, Nino Bartolotta; il dirigente dell’Ufficio Programmi Complessi, ing. Mario Pizzino; e l’ing. Giacomo Villari, responsabile del procedimento dell’Accordo. Entro breve termine, secondo quanto previsto nel documento, il Comune di Messina procederà all’appalto e alla realizzazione del progetto per la costruzione della strada di collegamento tra il viale Gazzi e l’approdo delle Ferrovie dello Stato per via Don Blasco, in quanto già munito di tutte le approvazioni e quindi prima opera cantierabile. L’importo complessivo del progetto è pari a 24 milioni di euro; l’opera sarà cofinanziata dalla Regione Siciliana (19 milioni di euro) e dall’Autorità Portuale di Messina (5 milioni). L’intesa è stata definita, dopo che il Comune di Messina, il Gruppo FS e l’Autorità Portuale avevano sottoscritto il 7 marzo del 2003 un preliminare di intesa per una nuova viabilità, nell’ambito urbano di Messina, denominata “Via del Mare”, su cui far confluire il traffico pesante in provenienza o diretto all’area degli approdi ubicati nella zona Falcata, decongestionando gli assi urbani attualmente percorsi. Gli interventi previsti saranno realizzati al fine di promuovere lo sviluppo economico e la coesione sociale e territoriale, di rimuovere gli squilibri economici, sociali, istituzionali e amministrativi del territorio. L’Accordo di Programma, garantito da una cabina di regia, costituita dalle parti oggi rappresentate e da un tavolo tecnico, i cui componenti saranno nominati entro 30 giorni, è finalizzato all’approvazione del piano particolareggiato di riqualificazione urbanistica delle aree citate e dei relativi progetti, identificando le risorse necessarie per la realizzazione degli interventi. La Regione, riconosciuta la valenza strategica dello sviluppo urbanistico, economico, sociale e direzionale dell’ambito zona Falcata – Tremestieri, si è impegnata al finanziamento delle opere previste dall’Accordo di Programma a valere sulle linee di intervento del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, PO-FESR 2007-2013 e Programmazione 2014-2020 ed al cofinanziamento di 19 milioni per il progetto per la costruzione della strada di collegamento tra il viale Gazzi e l’approdo F.S. per via Don Blasco. Il Comune di Messina porrà in essere tutti gli atti tecnici necessari per l’approvazione dei progetti. La Rete Ferroviaria Italiana e le Ferrovie dello Stato Sistemi Urbani, ciascuna secondo le proprie competenze, provvederanno alla cessione delle aree ferroviarie occorrenti per la realizzazione del progetto per la costruzione della strada di collegamento tra il viale Gazzi e l’approdo F.S. per via Don Blasco. Il prezzo della cessione degli immobili (aree e fabbricati), aventi una superficie complessiva stimata in 13.039 mq., necessari per la realizzazione dell’infrastruttura, è determinato in 1.449.973,00 euro. L’Autorità Portuale, quale ente gestore del sistema portuale di Messina, oltre al cofinanziamento dell’opera per 5 milioni di euro, fornirà ogni contributo tecnico scientifico utile per la definizione esecutiva dei progetti secondo il comune indirizzo strategico, che consenta un armonico sviluppo delle funzioni turistiche, direzionali e commerciali dell’ambito urbano Zona Falcata – Tremestieri.

 

(65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.