“Un volantino per Accorinti”: rendere vivibile Villa Dante. L’iniziativa di Interdonato

villadanteA seguito dell’apertura del parcheggio “Zaera Sud”, opera fondamentale per il sistema della mobilità urbana che finalmente da questa mattina sarà reso fruibile alla cittadinanza, il consigliere del Partito Democratico alla Terza Circoscrizione, Santi Interdonato, esprime grande soddisfazione. «Si attende ora — dichiara lo stesso — un beneficio in termini di snellimento del traffico veicolare e la creazione di condizioni che favoriscano l’utilizzo dei mezzi pubblici, vista la strategica vicinanza con la fermata di autobus e tram».

Tuttavia, c’è un appunto da fare, nonostante il raggiungimento di questo importante traguardo. Interdonato, insieme a un gruppo di cittadini, infatti, pone l’attenzione sulle condizioni del sito che ospita il neo parcheggio: Villa Dante. E proprio i cittadini in questione hanno di recente sottoscritto una raccolta di firme per il ripristino del punto di accesso pedonale alla Villa, in corrispondenza dell’incrocio Viale S. Martino-Via Lucania, ovvero il lato dove si trova  il parcheggio.

«L’iniziativa si è resa necessaria — scrive in una nota il consigliere — perché di recente si è scoperto come in questo punto della Villa non sia stato incredibilmente previsto alcun ingresso. La petizione è stata protocollata una settimana fa mentre si stavano eseguendo le ultime manutenzioni, ma il sindaco Renato Accorinti non ha fornito ancora alcuna risposta». Per questa ragione, il consigliere Interdonato ha deciso di dare maggior sostegno ai cittadini attraverso la redazione e distribuzione di un volantino, al fine di «rinfrescare — aggiunge — la memoria al Sindaco e indurlo a rispondere pubblicamente».

«Il volantino, inoltre — chiarisce il consigliere —, punta a rilanciare tutte le questioni aperte di Villa Dante sulle quali da tempo vi sono proposte concrete provenienti dal Consiglio della Terza Circoscrizione, nei cui confronti il Sindaco aveva assunto degli impegni precisi proprio in occasione di una seduta consiliare svoltasi presso il centro sociale il 9 agosto scorso».

Per restituire dignità e servizi reali a Villa Dante, le richieste sono:

realizzare un ingresso pedonale sul lato corrispondente all’intersezione Viale S. Martino-Via Lucania, per consentire ai molti anziani di raggiungere agevolmente il centro sociale attraverso un sentiero nella parte a verde;

affidare in gestione il centro sociale per anziani e le sue pertinenze, ovvero il campo da calcetto non regolamentare, la pista da ballo, ad un’associazione di volontariato o a un raggruppamento di associazioni di volontariato ed enti no profit, che trasformino la struttura in un vero e proprio centro di aggregazione culturale presso cui proporre alla fruizione di bambini, giovani, adulti e anziani attività socio-educative, ricreative e sportive, organizzazione di incontri;

affidare in gestione l’arena anfiteatro per dare luogo a una utilizzazione sia per finalità sportive sia per l’allestimento di eventi culturali, musicali e teatrali;

incrementare il numero di giochi pubblici per bambini e provvedere alla manutenzione;

predisporre di un costante presidio di vigili urbani all’interno della Villa e pianificare una strategia ben coordinata con le forze dell’ordine affinché si renda “sicura” la fruizione della stessa nelle ore diurne e si garantisca un servizio di vigilanza nelle ore notturne;

ristrutturare l’area destinata alla passeggiata libera dei cani e rendere più sicura e funzionale la fruizione realizzando un accesso diretto dall’esterno.

(54)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *