Scuole al gelo. Zafarana e D’Uva: “Prefetto, intervenga”

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Con una nota congiunta, Valentina Zafarana e Francesco D’Uva (M5S), esprimono sgomento per la condizione di disagio vissuta dagli alunni delle scuole cittadine,  non  dotate di impianto di riscaldamento funzionante.

“Apprendiamo con sgomento dell’attuale e scandalosa situazione scolastica messinese- si legge nella nota -. A noi certamente non interessa il rimpallo delle inadempienze di provenienza comunale, verosimilmente legate alla non approvazione del bilancio, perché in questo momento centinaia e centinaia di alunni sono rimasti senza mensa e senza riscaldamenti. Non potendo intervenire direttamente sulle questioni interne di Palazzo Zanca, né avendo intenzione di soffermarci su chi abbia determinato questa situazione, invitiamo il Prefetto di Messina Stefano Trotta a prendere atto di questa gravissima questione. Riteniamo sia essenziale capire dal punto di vista tecnico, e non esclusivamente politico, come è stato possibile arrivare a non consentire il necessario approvvigionamento per i riscaldamenti nei locali scolastici e non garantire il corretto funzionamento dei servizi di mensa. E’ impensabile che per colpa di qualcuno, o più di uno, si arrivi perfino a decidere di non finanziare i servizi essenziali all’efficienza scolastica. Ciò che temiamo è che anche in questo caso a pagarne saranno ancora una volta soltanto gli studenti”.

(100)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.