Salva la stazione di Taormina-Giardini. Garofalo: «Programmato incontro tra Lo Bosco e i Sindaci»

StazioneTaorminaA seguito dell’incontro tra l’onorevole Vincenzo Garofalo e il presidente di Rfi Dario Lo Bosco è emerso che «la stazione di Taormina-Giardini Naxos non verrà demolita». Ad assicurarlo, è stato lo stesso Presidente di Rfi. La stazione, attiva dal 1866, sembra essersi così salvata dal rischio chiusura che incombeva sul suo futuro.

Nel corso della riunione, Garofalo ha sottolineato l’importanza di valorizzare il sito, di altissimo pregio da un punto di vista storico e architettonico, e ha ottenuto da parte di Lo Bosco la disponibilità a partecipare a un incontro con i sindaci dei Comuni interessati per discutere insieme le varie ipotesi  di valorizzazione.

«Mi auguro — sottolinea Garofalo — di riuscire a organizzare l’incontro con sindaci dei Comuni di Taormina, Giardini e Castelmola, in tempi brevi, in modo che si possa cominciare a ragionare, da subito, su un progetto condiviso di valorizzazione del sito».

Durante l’incontro di ieri — continua il deputato —, dopo avere manifestato l’intenzione di salvaguardare la storica stazione, il Presidente di Rfi ha chiarito che il progetto della nuova stazione si inserisce in un più ampio piano di riqualificazione del territorio e di ammodernamento dell’offerta che prevede, tra l’altro, la realizzazione di un nuovo tracciato del raddoppio Giampilieri-Fiumefreddo (approvato dal Cipe già nel 2003 con l’assenso di tutti i Comuni coinvolti e della Regione), a monte dell’attuale linea, non più in grado di soddisfare in chiave moderna le istanze del territorio e, infine, che la nuova fermata della stazione è stato individuata in un luogo collegato meglio e, dunque, raggiungibile con più facilità proprio per venire incontro alle esigenze di turisti e albergatori».

(67)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *