Ridotte le indennità di sindaco, assessori e politici. Per 22 ex consiglieri saranno rimborsate le trattenute ma fino al 2012

consiglio comunaleDi tagli, a parte il sindaco, nessuno ci aveva pensato ma lo hanno fatto Corte Costituzionale e i numeri dell’ultimo Censimento: ridotte le indennità di sindaco, assessori e consiglieri comunali. La firma al provvedimento è del segretario generale Santi Alligo che tra pochi giorni lascerà gli uffici di Palazzo Zanca su provvedimento del sindaco Renato Accorinti. La sentenza della Corte Costituzionale è la numero 219 del 19 luglio scorso, il Censimento è il numero XV generale della popolazione. Fino alla scorsa amministrazione la legge che regolava le indennità e i gettoni di presenza era la regionale n.30 del 23 dicembre 2000. Il sindaco, fino a Giuseppe Buzzanca, percepiva 6.942,41 euro al mese che aumentarono il 14 dicembre 2009 a 7.282,74 euro (maggiorazione del 5%) “Per i Comuni caratterizzati da fluttuazione stagionale della popolazione, tali da incrementare del 30% il parametro della popolazione dimorante” dopo la determina dirigenziale n. 208. Gli assessori percepivano 4.733,78 euro al mese (il 65% dell’indennità del sindaco) mentre l’importo mensile del gettone per i consiglieri era pari al 30% dell’indennità del sindaco: 2.184,42 euro mensili. Il mancato rispetto del Patto di stabilità finanziaria per il 2011 ha prodotto un taglio del 30% su tutti gli emolumenti a partire dal gennaio 2012. Per questo la nuova amministrazione e il nuovo consiglio comunale usciti fuori dalle elezioni di giugno percepiranno queste indennità: al sindaco 5.097,92 euro mensili, il vicesindaco (Guido Signorino) 3.823,44 euro mensili; gli assessori 3.113,65 euro; il presidente del Consiglio comunale (Emilia Barrile) 3.113,65 euro; i consiglieri comunali 1.529,37 euro.

Il Comune ha proceduto alle trattenute per gli ex amministratori ma 22 consiglieri comunali della legislatura 2008-2013, il 16 settembre scorso, hanno diffidato e messo in mora l’amministrazione sollecitando la liquidazione del 30% dell’indennità di funzione non erogata dall’ente pubblico. Per i 40 consiglieri attuali ed ex si è abbattuta la scure dell’ultimo censimento che ha portato la popolazione cittadina a 243.262 abitanti. La segretaria generale ha comunque disposto il rimborso delle trattenute per amministratori e politici fino al 31 dicembre 2012. @Acaffo

(75)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *