Picciolo dopo il sì di Crocetta a Calabrò: “I Dr sono un’altra cosa”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Picciolo BeppepiccioloNon hanno ancora sciolto la riserva ufficiale sul sostegno a Felice Calabrò. Aspettano i programmi. Sono i Democratici Riformisti che oggi, a 24 ore dalle parole del governatore Rosario Crocetta per il candidato sindaco di centrosinistra, hanno visto il deputato regionale Giuseppe Picciolo dire la sua: “Siamo lieti che Crocetta si sia espresso ma i Dr sono un’altra cosa e hanno un’altra storia, noi siamo in “comunione” con gli altri partiti di centrosinistra, siamo in attesa di decidere anche se abbiamo avviato un’interlocuzione con Calabrò”. Nei giorni scorsi Picciolo ha avuto “parole dure” nei confronti di Gianpiero D’Alia dell’Udc. Nell’ombra si parla della “guerra” per le presidenze dei Sei Quartieri. Il partito di Centro, si dice, ne vorrebbe ben tre (spunta il nome di Mario Biancuzzo al Sesto oltre a Giovanni Di Blasi al II ed Enzo Messina al I) mentre i Democratici Riformisti rivendicano il I per il consigliere comunale Nino Restuccia. Picciolo non vuol parlare di questo: “L’Udc sta vivendo un momento di cambiamento, a Messina non sono prioritarie le alleanze, noi al candidato Calabrò abbiamo posto delle condizioni sui programmi, questi discorsi fatti sulle presidenze dei Quartieri fanno ridere visto che ancora non si è entrati nel merito del programma, Calabrò è una persona all’altezza anche se noi siamo stati contro queste primarie”. Dunque i Democratici riformisti stanno ancora riflettendo. Una lista molto “forte” sarà presentata visti i tanti consiglieri uscenti ma se consegnata fuori dal gruppo Calabrò potrebbe far erodere consensi al candidato sindaco e alla coalizione dove in gioco c’è anche il premio di maggioranza. Picciolo è “freddo”: “Vedremo, stiamo ragionando e con Calabrò ci sono stati i primi incontri, ma noi, rispetto agli altri, siamo un’altra cosa, anzi da ieri, a Palermo, siamo un partito”. @Acaffo

(80)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.