Pd, il gruppo Panarello: “Serve discontinuità”

Pubblicato il alle

8' min di lettura

pd logoIl gruppo che fa capo al deputato regionale del Pd Filippo Panarello e che fa parte della direzione provinciale ha comunicato oggi pomeriggio la posizione in vista delle comunali di 9 e 10 giugno. Questo il testo:

“Il PD messinese, archiviate le elezioni primarie – che hanno mostrato ancora una volta tutte le potenzialità ma anche i limiti di questo strumento di selezione democratica delle candidature quando si è in presenza di una discutibile utilizzazione del voto strutturato rato – si avvia alle elezioni amministrative nel momento di massima difficoltà del partito nazionale.

In uno scenario che, in brevissimo tempo ha evidenziato tutte le difficoltà del quadro politico anche a livello locale, occorre che il PDe il centrosinistra si compattino intorno al candidato Felice Calabrò, per dare alla nostra Città un’opportunità di risanamento e sviluppo dopo la disastrosa stagione di governo del centrodestra.

Per giungere a questo risultato è necessario che il candidato Sindaco, il PD messinese e tutta la coalizione dimostrino di avere piena consapevolezza della drammaticità del momento e della crisi che investe la comunità cittadina. Occorre coinvolgere ogni componente interessata alla costruzione di un progetto di autentico rinnovamento delle istituzioni politiche e amministrative cittadine, dando segnali inequivocabili di autonomia, chiarezza e rigore sia nelle scelte programmatiche che nella selezione della squadra di governo.

La logica delle appartenenze e dell’occupazione delle postazioni di potere, deve essere sostituita dall’esigenza di offrire, anche nella formazione delle liste, candidature contendibili e riconoscibili per la sicura competenza e la coerenza del percorso politico seguito.

I contenuti programmatici devono segnare anch’essi un elemento di rottura con la progettualità sviluppata dal centrodestra e mirare al risanamento finanziario e territoriale della Città, alla soluzione degli storici nodi strutturali che hanno impedito a Messina di liberare le potenzialità di sviluppo economico e crescita sociale delle quali è ricca.

Oggi più che mai la Città e il centrosinistra hanno bisogno di segnali netti di discontinuità e innovazione nei metodi della politica e nella rappresentazione che la coalizione offrirà di sé ai cittadini: solo così si potrà ambire alla vittoria elettorale e, quindi, a realizzare quei cambiamenti da troppo tempo attesi dai messinesi”.

                                                      PIERO  DAVID

                                                                                  ANTONIO SAITTA

                                                                                  FILIPPO PANARELLO

                                                                                  ANGELA BOTTARI

                                                                                  ARMANDO HYERACE

                                                                                  GIOACCHINO SILVESTRO

                                                                                  GABRIELLA CRUPI

                                                                                  LUCIA TARRO CELI

                                                                                  GIULIA LANZA

                                                                                  FRANCESCO BATTAGLIA

                                                                                                                                                                                                                                        

(60)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.