Museo Macchine Festive, il consiglio approva l’atto d’indirizzo

Consiglio comunale tirIl Museo delle Macchine Festive potrebbe diventare presto una realtà. Il consiglio comunale ha approvato l’atto d’indirizzo per la costituzione del Museo, che  ha come obiettivo quello di rendere possibile la visita delle macchine festive cittadine, come la Vara o i Giganti, per tutti i mesi dell’anno.

Una struttura che ha una valenza turistica, visto che  la nostra città è piena di macchine e ceri votivi utilizzati una volta l’anno durante le processioni. La creazione di questo museo può essere utile anche per salvaguardare le macchine stesse, relegate per dodici mesi all’interno dei depositi. Un percorso iniziato nel 2013, un lavoro frutto dell’attività di approfondimento della commissione sport e cultura presieduta da Piero Adamo, che si è avvalsa del contributo fornito dall’architetto Nino Principato, che presentò il progetto proprio su input dell’ex assessore alla cultura, Sergio Todesco.

Adesso tocca individuare un luogo dove far sorgere il museo. In un primo momento si era pensato che le macchine festive potessero essere ospitate all’interno del Monte di Pietà, ipotesi però definitivamente tramontata. Tra i della commissione c’è chi avrebbe sponsorizzato i locali dell’ex Fiera, ma l’ultima parola spetta all’amministrazione chiamata ad individuare un immobile dove poter consentire a cittadini e turisti di poter ammirare le macchine festive per tutti e dodici i mesi dell’anno.

(139)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *