Le R.S.U. dei vigili urbani a Croce: «Confidiamo in lei per una soluzione che attendiamo da decenni: la ristrutturazione e il potenziamento del corpo». Currenti: «Con i proventi dell’ecopass si paghino gli stipendi»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Vigile urbanoÈ giunto il tempo di fare il punto della situazione anche per ciò che concerne le problematiche interne al corpo della Polizia Municipale. Le Rappresentanze Sindacali del Corpo (R.S.U.) chiedono al Commissario Straordinario Luigi Croce e al comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi, di attivarsi per trovare una soluzione all’annoso problema dell’assunzione di nuovo personale e della stabilizzazione dei contrattisti. I sindacati sottolineano, con questa richiesta, l’urgenza di procedere alla ristrutturazione e al potenziamento del Corpo, per far fronte alla crisi che imperversa anche in questo ambito. Con la chiusura del provvedimento che conferiva i poteri speciali per l’emergenza traffico, la crisi potrebbe diventare irreversibile. L’organico è ancora numericamente insufficiente, nonostante il transito verso la Polizia Municipale di 48 contrattisti.  In questo quadro di precarietà anche la crisi finanziaria del Comune, i ritardi nel pagamento degli stipendi, la riduzione dell’orario dei contrattisti della polizia a 18 e 24 ore, alimentano il turbamento dei lavoratori e delle loro famiglie. La richiesta dei sindacati, dunque, è quella di procedere il più velocemente possibile verso una soluzione concreta ed effettiva che possa migliorare questo stato di instabilità. Qualche giorno fa, anche l’onorevole Pippo Currenti aveva esortato Croce al ripensamento sulla riduzione delle ore lavorative dei 48 vigili con contratto a tempo determinato, poiché una simile scelta non appariva in linea con la drammaticità del momento storico. La soluzione per risollevare le sorti di questi lavoratori, impegnati in un servizio molto delicato, potrebbero essere, sottolinea Currenti, quella dei fondi provenienti dall’ecopass.

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.