acqua alta

La scuola di Fondo Granata “condizionata” dalle piogge. Richiesti interventi

Pubblicato il alle

2' min di lettura

acqua altaNei giorni di pioggia intensa, alla scuola elementare  di Fondo Granata a Contesse non si sta tranquilli. Le acque piovane, per la mancanza di un adeguato sistema di convogliamento, invado il cortile formando un vero e proprio ruscelletto che fuoriesce dal cancello d’ingresso e si riversa in strada. Alunni, genitori, docenti e personale non docente, totalmente in balia delle condizioni meteo, si ritrovano costretti a ritardare l’ingresso o posticipare l’uscita perché l’unica alternativa per raggiungere o lasciare l’edificio, se piove, consiste nel guadare il fiumiciattolo che si forma in cortile, con tutto ciò che ne consegue.

A segnalare il caso sono il consigliere comunale Claudio Cardile e il consigliere della III circoscrizione Giovanni Sentimentale. «La mancanza di tombini, mai realizzati, nella strada antistante l’ingresso del plesso fa si che si crei un’enorme pozzanghera che arriva a raggiungere perfino i finestrini della auto e insidia pericolosamente le abitazioni limitrofe». Nella zona, i residenti nelle abitazioni al piano terra — spiegano — si sono ritrovati più volte l’acqua in casa.

Per quanto riguarda la scuola invece puntualizzano: «L’unico accesso è uno “stretto budello” percorribile solo a senso unico alternato. Nei giorni di pioggia, a causa degli allagamenti, si crea una paralisi della viabilità con le inevitabili conseguenze che ciò potrebbe comportare nei casi di emergenza».

Residenti e genitori degli alunni sono allo stremo, pertanto i consiglieri Cardile e Sentimentale avanzano la richiesta che venga effettuato un sopralluogo tecnico sia nell’edificio scolastico che nella strada d’accesso per verificare lo stato dei luoghi e fronteggiare il problema.    

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.