Il Pdl chiude le trattative: è Vincenzo Garofalo il candidato sindaco

Pubblicato il alle

2' min di lettura

garofaloIl Pdl conclude le trattative: è Vincenzo Garofalo il candidato sindaco anche se manca ancora l’ufficialità. L’imprimatur arriva direttamente dal coordinamento regionale del Popolo della Libertà e il deputato nazionale, a precisa domanda, risponde: “io candidato sindaco di Messina? Possibile”. Null’altro ma è chiaro che il partito di Berlusconi ha indicato nel due volte deputato e già presidente di Istituto autonomo case popolari e Autorità portuale il nome giusto per proseguire la strada rimasta appesa a un filo dopo le dimissioni da primo cittadino, lo scorso agosto, di Giuseppe Buzzanca. Ci sono ancora alcuni aspetti da definire ma la corsa tra Garofalo e il giornalista Fabio Mazzeo, negli ultimi giorni erano rimasti solo loro due tra i papabili (era scemata la candidatura dell’ex assessore Dario Caroniti) si è conclusa. Tra pochi giorni la presentazione ufficiale. Garofalo, candidato sindaco, non dovrà dimettersi subito da deputato ma solo in caso di elezione al primo piano di Palazzo Zanca. Appare ovvio attendersi, comunque, l’immediato addio dagli scranni parlamentari del Popolo della Libertà per non alimentare polemiche che hanno coinvolto Buzzanca, allora parlamentare regionale, per lunghi anni; sarebbe la prova per Garofalo di essere più vicino a Messina che a Montecitorio dov’era stato eletto nel febbraio scorso, da numero 6 in lista, grazie ai buoni risultati nazionali del Pdl e nonostante il premio di maggioranza andato alla coalizione di centrosinistra guidata dal Pd. Adesso tutti guardano alle posizioni di Nuova Alleanza, il gruppo politico di Nania e Buzzanca che voleva le primarie e che si ritroverà a valutare da alleati il coordinatore comunale del Popolo della Libertà. Nuova Alleanza potrebbe andare avanti per la propria strada con Gianfranco Scoglio, anche lui ex assessore, che è sempre in rampa di lancio. @Acaffo

(93)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.