Il Pd decide per le Primarie. Tra qualche dissenso vince la scelta della selezione popolare

primariepdIl partito democratico terrà le primarie di coalizione. Il passaggio formale, ma poi neanche tanto, visto che all’interno del partito si sono levate voci di dissenso contro la selezione popolare dei candidati, è stato consumato questa mattina all’hotel Royal, nel corso della direzione congiunta comunale e provinciale. C’era chi come Angela Bottari, ex assessore comunale, non voleva porre oggi, ma dopo le elezioni Politiche, l’ordine del giorno sulla questione primarie per le amministrative, ma alla fine è prevalsa la linea dei segretari Giuseppe Grioli e Nino Bartolotta. Quest’ultimo, assessore regionale, ha terminato il mandato da coordinatore provinciale. Le primarie di coalizione di centrosinistra si faranno, sia al Comune che alla Provincia, ed è stato deciso sarà fornita la giusta rappresentanza di seggi (con un numero totale inferiore di gazebo) anche alle forze politiche minori e ai movimenti che stanno nel centrosinistra. Si è parlato anche dei rapporti con l’Udc e la scelta del Pd è di andare avanti con le primarie, a prescindere da ciò che vorrà fare il gruppo politico che in Sicilia è rappresentato dal senatore messinese Gianpiero D’Alia.

@Acaffo

(36)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *