Daniela Bruno espulsa dal Mpa-Pds. Il suo “trasformismo” non piace

DANIELA BRUNODaniela Bruno costretta a non candidarsi con il Mpa-Pds, oggi partito dei siciliani. E’ stata espulsa dal gruppo messinese dei Lombardiani. La decisione è arrivata oggi pomeriggio su decisione del commissario provinciale del Pds, Antonio Andò, che non è stato tenero con l’ex assessore provinciale alle Politiche Giovanili. La colpa della Bruno – per Andò – si chiama trasformismo. “Da un mese e mezzo si inseguono notizie, diffuse dagli organi di informazione, di trattative della signora Daniela Bruno con Pid, Udc, Idv e Pdl, per ottenere una candidatura alle regionali e, in caso di insuccesso elettorale, una sua successiva collocazione – scrive il commissario del Partito dei Siciliani – la signora Bruno non ha smentito alla stampa tali notizie, né ha comunicato sue nuove posizioni (forse per lasciarsi aperta un’ulteriore opportunità) al Partito dei Siciliani-Mpa, forza politica in cui milita con funzioni dirigenziali e dalla quale è stata designata in questi anni per importanti incarichi istituzionali e pubblici”.

Daniela Bruno, sconfitta alle regionali del 2008, ha poi ottenuto una consulenza regionale sotto il governo Lombardo. L’attacco di Andò è durissimo: “il comportamento della signora Bruno è obiettivamente indecoroso, segno di trasformismo, incoerenza e slealtà politica, oltre che indice di opportunismo che discredita la politica. La Segreteria Federale e il Commissario Provinciale di Messina la espellono, perciò, con effetto immediato dal Partito dei Siciliani-Mpa, inibendole ogni utilizzazione del simbolo e della denominazione”. Nelle scorse settimane si parlava di un passaggio della Bruno a Italia dei Valori, dove ha trovato spazio il deputato nazionale Carmelo Lo Monte, ma secondo indiscrezioni il passaggio non si era concretizzato. Adesso la decisione di Andò di “farla fuori” dalla candidatura con il partito dei siciliani. E sicuramente un’indicazione sarà arrivata dallo stesso Raffaele Lombardo. La Bruno, assessore provinciale con Turi Leonardi e poi con Nanni Ricevuto, prima di essere “estromessa” dal secondo per la “rottura” dei rapporti tra Lombardo e il Pdl (con lei sono stati “cacciati” anche gli altri assessori provinciali Mpa) ha un passato nell’allora Alleanza nazionale accanto al senatore Domenico Nania. Poi l’addio della Bruno alla corrente Nania e l’approdo nel Mpa con Lombardo. Il suo presente non è più con gli autonomisti dopo l’espulsione decisa poche ore fa dal commissario provinciale. Segno che l’ex assessore avrebbe già un porto sicuro dove approdare.

(91)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *