Currenti abbandona Fli… “per coerenza”. Fli risponde:”Te ne vai per la candidatura, non hai mai aperto bocca”

pippo currentiPippo Currenti saluta ufficialmente Futuro e Libertà e accusa di tradimento i colleghi “finiani”. Con in testa il suo “vecchio” capo Carmelo Briguglio. Il deputato regionale uscente che sta cercando nuovi “spazi” spiega le sue motivazioni nel dire addio a Fli. “Le ragioni fondanti di futuro e libertà sono state tradite da chi tutela solo i propri interessi, con azioni contraddittorie e confuse che hanno sbandato il nostro elettorato e soprattutto chi in buona fede voleva fondare una nuova destra e si ritrova invece a supportare di fatto una vecchia sinistra, con accordi sottobanco che tanto male fanno alla Sicilia”. ” Riprendo appieno la mia autonomia per essere coerente con le mie idee e con il mio elettorato” – sostiene Currenti che come Giuseppe Laface, già commissario dell’Istituto Case Popolari, ha abbandonato il progetto finiano in Sicilia dopo aver lasciato il Pdl e dividendosi da Briguglio dopo lunghi anni di fedeltà so Briguglio all’Ars che in vista di un voto di protesta e di un forte astensionismo mette all’angolo proprio il primo. “In prima persona” è lo slogan di Briguglio per le regionali del 28 ottobre e Currenti non si è messo “in seconda fila”. 

Pronta la replica di Futuro e Libertà: “Pippo Currenti se ne e’ andato perchè, in particolare con la candidatura dell’on Briguglio, stavolta non poteva beneficiare dei voti con cui il nostro gruppo, lo ha fatto eleggere in passato. Le motivazioni politiche addotte solo oggi le avrebbe potuto fare valere prima negli organi di partito dove non ha mai aperto bocca. La lista di Fli a Messina sarà forte nonostante il piccolo tradimento e l’ingratitudine di Currenti che tratta da settimane con altri partiti. Tutti sanno come stanno le cose ed e’ inutile spendere troppe parole. Non ne vale la pena.” Lo hanno dichiarato Biagio Gugliotta e Nello Pergolizzi, rispettivamente coordinatore provinciale e cittadino di Fli a Messina.al presidente della Camera. Per Briguglio Currenti era l’uomo di riferimento dall’Alcantara passando per tutta la ionica. A far “crollare” le speranze di Currenti c’è di sicuro la candidatura dello stes

 

 

 

Currenti abbandona Fli… “per coerenza”. Fli risponde:”Te ne vai per la candidatura, non hai mai aperto bocca”

 

 

Pippo Currenti saluta ufficialmente Futuro e Libertà e accusa di tradimento i colleghi “finiani”. Con in testa il suo “vecchio” capo Carmelo Briguglio. Il deputato regionale uscente che sta cercando nuovi “spazi” spiega le sue motivazioni nel dire addio a Fli. “Le ragioni fondanti di futuro e libertà sono state tradite da chi tutela solo i propri interessi, con azioni contraddittorie e confuse che hanno sbandato il nostro elettorato e soprattutto chi in buona fede voleva fondare una nuova destra e si ritrova invece a supportare di fatto una vecchia sinistra, con accordi sottobanco che tanto male fanno alla Sicilia”. ” Riprendo appieno la mia autonomia per essere coerente con le mie idee e con il mio elettorato” – sostiene Currenti che come Giuseppe Laface, già commissario dell’Istituto Case Popolari, ha abbandonato il progetto finiano in Sicilia dopo aver lasciato il Pdl e dividendosi da Briguglio dopo lunghi anni di fedeltà so Briguglio all’Ars che in vista di un voto di protesta e di un forte astensionismo mette all’angolo proprio il primo. “In prima persona” è lo slogan di Briguglio per le regionali del 28 ottobre e Currenti non si è messo “in seconda fila”. 

Pronta la replica di Futuro e Libertà: “Pippo Currenti se ne e’ andato perchè, in particolare con la candidatura dell’on Briguglio, stavolta non poteva beneficiare dei voti con cui il nostro gruppo, lo ha fatto eleggere in passato. Le motivazioni politiche addotte solo oggi le avrebbe potuto fare valere prima negli organi di partito dove non ha mai aperto bocca. La lista di Fli a Messina sarà forte nonostante il piccolo tradimento e l’ingratitudine di Currenti che tratta da settimane con altri partiti. Tutti sanno come stanno le cose ed e’ inutile spendere troppe parole. Non ne vale la pena.” Lo hanno dichiarato Biagio Gugliotta e Nello Pergolizzi, rispettivamente coordinatore provinciale e cittadino di Fli a Messina.al presidente della Camera. Per Briguglio Currenti era l’uomo di riferimento dall’Alcantara passando per tutta la ionica. A far “crollare” le speranze di Currenti c’è di sicuro la candidatura dello stes

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(53)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *