Cateno De Luca ribadisce: «Se vengo sfiduciato mi candido a Sindaco» – VIDEO

Pubblicato il alle

3' min di lettura

«Se i consiglieri presentano una mozione di sfiducia e l’approvano non ci sono dubbi che mi candiderò a Sindaco di Messina»: Cateno De Luca ribadisce quanto già affermato in diretta social nella giornata di ieri e annuncia una sua possibile rinuncia alla corsa alla presidenza della Regione Siciliana nel caso in cui i consiglieri comunali dovessero presentare e approvare l’atto nei suoi confronti.

Mentre lo scenario per le prossime elezioni regionali 2022 si fa più chiaro, con la discesa in campo dei contendenti a Palazzo d’Orleans, a Messina sembra essere ricominciato il balletto delle dimissioni, ma con una nuova variante: la mozione di sfiducia. Come già annunciato più volte, il sindaco Cateno De Luca ha intenzione di lasciare Palazzo Zanca a febbraio 2022 per candidarsi come Presidente della Regione (con cinque anni di anticipo rispetto a quanto dichiarato nella precedente campagna elettorale). Ma – adesso – c’è un ma. 

Sì, perché, come confermato dal consigliere comunale di Sicilia Futura, Nino Interdonato, diversi gruppi consiliari stanno valutando se presentare o meno una mozione di sfiducia contro il sindaco Cateno De Luca. I numeri, almeno per farla arrivare in Aula, ci sarebbero, e forse anche per farla passare, ma gli scenari appaiono ancora incerti. Quello che è certo – almeno secondo quanto affermato nelle ultime ore dal Primo Cittadino – è che nella primavera 2022 a Messina ci saranno nuove elezioni (amministrative).

Se i consiglieri comunali presenteranno effettivamente una mozione di sfiducia, e se questa passerà il vaglio dell’Aula, Cateno De Luca cambierà i suoi piani e si ripresenterà come candidato sindaco per la città di Messina. I “se” sono ancora tanti, ma vediamo con precisione cosa ha detto oggi il Primo Cittadino interrogato dai giornalisti a margine della conferenza stampa di presentazione del progetto “Nuovi percorsi dell’abitare”.

«È stata presentata una mozione di sfiducia?  Se i consiglieri comunali, che mi devono sfiduciare da mesi, fanno quest’atto e viene approvato, non ci sono dubbi che mi candiderò a Sindaco. Comunque – ha assicurato Cateno De Luca –, si voterà a maggio prossimo (o giugno, in base ai turni), perché se andate a verificare il non-lavoro di questo Consiglio Comunale negli ultimi sei mesi, vi renderete conto che non c’è un atto che venga approvato senza prima rinvii strumentali che fanno vergognare le istituzioni».

(422)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.