Caso Genovese: la giunta per le autorizzazioni rinvia di altre settimane. Asse Ncd-Pd contro i Cinquestelle

Francantonio GenoveseA questo punto l’ipotesi che la giunta per le autorizzazioni a procedere voti dopo le elezioni Europee per l’arresto o meno del deputato nazionale Francantonio Genovese si fa sempre più concreto. Questa mattina la terza seduta alla Camera dell’organismo presieduto da Ignazio La Russa di Fratelli d’Italia. Il gruppo politico ha votato a maggioranza la richiesta avanzata dal relatore Antonio Leone di far slittare i termini previsti per la votazione di altre settimane. La richiesta alla procura di avere altri documenti su procedimenti analoghi a quelli che vedono coinvolto Genovese è stata proposta dal Nuovo Centrodestra e sostenuta dal partito democratico. A votare contro il Movimento Cinquestelle che ha polemizzato con i colleghi. I pentastellati che da tempo hanno già annunciato di voler votare per gli arresti cautelari di Genovese, indagato nell’inchiesta sull’utilizzo dei fondi della Formazione Professionale, intendevano pronunciarsi presto anche in giunta. L’asse Ncd-Pd in giunta per le autorizzazioni a procedere, che era chiamata a esprimersi entro il 18 aprile, ha retto. E così del caso Genovese se ne riparlerà nelle prossime settimane una volta acquisita la nuova documentazione dagli esponenti politici della giunta. L’ultima parola poi spetterà alla Camera. 

(57)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *