Caronte&Tourist. I sindacati siglano l’accordo che scongiura i 69 licenziamenti. Revocato lo sciopero del 6 novembre

Pubblicato il alle

1' min di lettura

 

 

 

caronte-touristSospeso lo sciopero del 6 novembre dei traghetti Caronte&Tourist. Oggi pomeriggio, sulla Vestfold che faceva spola tra Sicilia e Calabria, confederali, autonomi e privati hanno trovato l’intesa contro i 69 licenziamenti. Dopo ore di trattative Cgil, Cisl e Uil hanno siglato l’accordo che scongiura i “tagli”, dunque interrompe fino a dicembre la procedura di legge 223 del 1991, e avvia un percorso di riduzione del costo del lavoro attraverso gli esodi incentivati del personale che ha i requisiti per la pensione. L’organico della Caronte&Tourist resterà fissato a 21 equipaggi più le riserve e le carenze nelle qualifiche determinate a seguito dei pensionamenti saranno colmate con la crescita della qualifica del personale rimasto. “La sospensione e non la revoca dei licenziamenti – segnala Pino Foti della Filt Cgil – come il sindacato aveva chiesto serve per verificare la quantità di esodi che si determineranno”. Le parti torneranno a riunirsi in una prossima data mentre il 6 novembre i traghetti privati saranno regolarmente in servizio. @Acaffo 

 

 

 

(82)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.