Bramanti si confronta con i costruttori edili per parlare delle criticità di Messina

Primo piano di Dino Bramanti - Conferenza stampa ufficializzazione candidatura elezioni amministrative MessinaIl candidato sindaco, Dino Bramanti, ha incontrato nei giorni scorsi i rappresentanti dell’ANCE, associazione dei costruttori edili, per affrontare le criticità del settore nel territorio di Messina.

La ripresa del settore edile è fondamentale, secondo Bramanti, per dare una scossa al settore occupazionale: «Il ruolo del settore edile è strategico per l’avvio delle infrastrutture di cui necessita il Comune di Messina e per la ripresa dell’occupazione, dopo anni di crisi. Un ruolo cruciale anche in considerazione delle opere pubbliche che il Masterplan ed il Patto per il Sud hanno previsto per Messina».

«È emersa la volontà di costituire un tavolo tecnico permanente per affrontare le problematiche connesse ai cantieri edili fermi, coinvolgendo i diversi enti pubblici interessati- ha continuato Bramanti- come l’Iacp, la Sovrintendenza, l’Autorità Portuale. Dovrà esserci, inoltre, un grande impegno per accelerare le procedure tecniche ed amministrative legate al Masterplan ed al Patto per il Sud.

Ci sarà anche da rivedere l’organizzazione dei Dipartimenti di edilizia privata e politiche del territorio, cercando anche di individuare le migliori soluzioni sul fronte del personale, per avviare il SUE (Sportello unico per l’edilizia), al momento obbligatorio ma non ancora attivato dal Comune.

Grande spazio, infine, dovrà avere la riqualificazione del centro storico e delle periferie, attingendo anche ai fondi previsti in bilancio dalla Regione Siciliana e in tal senso il governatore Musumeci ed i suoi assessori non mancheranno di attenzionare la nostra provincia».

Soddisfatto dell’incontro anche il presidente dell’Ance, Pippo Ricciardello, a conclusione del confronto sulle criticità del settore: «Siamo disponibili ad incontrare tutti i candidati sindaco – ha dichiarato. Abbiamo certamente apprezzato il professore Bramanti che è stato il primo a richiederci un incontro ufficiale, nella consapevolezza che la categoria soffre da troppo tempo una crisi profonda. Il settore edilizio a Messina è strategico per la ripresa. Se riaprono i cantieri e si riattiva il settore di conseguenza il motore dell’economia messinese sarà riacceso. Una sinergia tra tutti gli Enti e le Istituzioni coinvolte è indispensabile».

(89)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *