Autorità Portuale, Confindustria: “Pagata la poca compattezza della nostra politica”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’annuncio dato ieri in consiglio comunale, dal Governatore Rosario Crocetta circa la mancata concessione della proroga dell’autonomia finanziaria, da parte del Ministro Delrio, dimostra ancora una volta la poca compattezza che regna nella politica messinese.

Perciò, per Confindustria, Messina pagherà ancora le colpe della scarsa incisività della sua classe politica: “L’esito di questa vicenda è anche la naturale conclusione di un’attività della politica locale che non ha dimostrato la necessaria compattezza nel traguardare l’obiettivo dello sviluppo della portualità del nostro territorio. La riforma del Sistema Portuale nazionale è ormai una realtà, come lo è l’Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale Jonio e dello Stretto. Non possiamo, però, accettare che le modalità di gestione della costituenda Autorità sminuiscano le potenzialità dei nostri porti, nuocendo, peraltro, alla nuova Autorità nel suo complesso. Confindustria Messina ha sempre sostenuto la necessità di specializzare e mettere a sistema la portualità della nostra provincia, costituita dai porti di Messina, Tremestieri, Milazzo e Giammoro. Si tratta di infrastrutture che generano valore e che vanno ulteriormente potenziate e che costituiscono una risorsa portante della nuova Autorità di Sistema Portuale”.

L’auspicio di Confindustria, è che Crocetta mantenga la promessa e riesca a portare a casa l’autonomia finanziaria per i porti di Messina e Milazzo: “Perciò evidenziamo l’assoluta necessità che le risorse in capo all’Autorità Portuale di Messina possano concretizzare i programmi e i progetti strategici, in gran parte del tutto già finanziati, quali il porto di Tremestieri, la Cittadella fieristica, la Zona Falcata, il pontile di Giammoro. Il Presidente Crocetta si è impegnato a chiedere l’autonomia finanziaria per i porti di Messina e Milazzo e Confindustria Messina auspica che tale impegno sia mantenuto con la convinta adesione della deputazione messinesi”.

(69)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.