Assente l’area Pittella all’assemblea del Pd

pd logoGli iscritti del Pd di Messina che si richiamano alla posizione congressuale dell’on. Gianni Pittella e che in questa provincia hanno conseguito il 6,5% all’ultimo congresso per l’elezione dell’assemblea provinciale spiegano perché hanno deciso di non partecipare alle discussioni che hanno preceduto lo svolgimento dell’odierna assemblea.

«Tali discussioni, infatti — dicono —, si sono ridotte a un mercato per i soliti noti nelle solite riservate stanze. Tutto questo è particolarmente grave in un momento in cui il caso del Pd di Messina è divenuto un caso nazionale».

«Vogliamo denunciare — proseguono — il perpetrarsi di questi metodi, che in questo territorio rendono non credibile lo sforzo di Matteo Renzi di creare un partito di facce e di idee nuove. Abbiamo perciò rinunciato al tentativo di regalie fattoci dai soliti noti per ottenere qualche posto negli organismi dirigenti del partito».

«Riteniamo — aggiungono — che il nostro diritto a partecipare al governo del partito non dipenda da atti di generosità ma dai voti congressuali riportati. Non potendo parlare negli organi di partito parleremo con la città e la provincia denunciando questo stato di cose e informando della nostra iniziativa, dettata dalla volontà di ridare dignità alla politica, i segretari nazionale e regionale».

«Sul partito di Messina — concludono — pesa ancora una gigantesca questione morale e sollevarla è il modo migliore per ricordare Enrico Berlinguer nel trentennale della sua scomparsa».

(56)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *