Accorinti: “Voto Tsipras”, i distinguo di Cacciola. Mazzeo su Genovese: “Non può fare da capro espiatorio”

flash mob tsiprasAveva già preso parte nelle scorse settimane, come a Palermo, ad assemblee e comizi politici della lista Tsipras. Alle elezioni comunali del 2013 si era presentato sottolineando di non avere e non voler etichette politiche. Vincendo. Questa mattina il sindaco Renato Accorinti, eletto con oltre 40mila voti al ballottaggio del giugno scorso, ha indicato ai suoi elettori il sostegno a Tsipras alle elezioni Europee. Anzi ha reso note le sue preferenze. Oggi pomeriggio Accorinti sarà in comizio a piazza Cairoli con il segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero. Accorinti, che ha mostrato la spilla della lista che vede insieme Rifondazione comunista, Sel e Cambiamo Messina dal Basso, ha dichiarato senza giri di parole: “Io sostengo la lista Tsipras e voterò i candidati Olga Nassis e Antonio Mazzeo con i quali collaboro da decenni”.

Posizione ufficiale che ha visto l’assessore ai Trasporti Gaetano Cacciola fare un distinguo: “E’ l’indicazione del sindaco, non la mia e della giunta nel suo complesso”.

Intanto questa mattina alla fontana del Nettuno, di fronte la prefettura, Flash Mob di Antonio Mazzeo con i sostenitori della candidatura. Sul sì della giunta per le autorizzazioni a procedere all’arresto del deputato nazionale Francantonio Genovese, indagato nell’inchiesta sull’utilizzo dei fondi della Formazione Professionale, Mazzeo ha detto: “Una decisione che conferma quanto è stato denunciato per anni – anche dal sottoscritto – sul “sistema Genovese”, azionista di maggioranza del Pd peloritano…Non mi unirò al coro di chi gioisce di questo risultato, però, innanzi tutto perché non sono solito inneggiare agli arresti in generale, e poi perché non dobbiamo dimenticare che il problema della Formazione non è stato e non è solo Genovese, ma un sistema che riguarda trasversalmente diverse forze politiche. Voglio sottolineare, inoltre, che la formazione per come è stata pensata, realizzata e gestita è funzionale al processo di privatizzazione del sistema educativo. Di tutto questo non è responsabile solo Genovese, che non può fare da capro espiatorio, coprendo così, con le responsabilità individuali, quelle di molti altri centri di formazione…”. @Acaffo

(50)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *