Sportello di assistenza nelle scuole. Si comincia domani

Banchi di ScuolaDomani la FLC,  Federazione Lavoratori della Conoscenza della Cgil, avvia il progetto consulenza sindacale itinerante nelle scuole del territorio. L’organizzazione sindacale sarà presente, con la segretaria generale Graziamaria Pistorino, direttamente nei luoghi di lavoro, nei plessi scolastici, per  rivolgere un servizio di consulenza al personale.

Primo appuntamento il 10 marzo dalle 16,30 alle 18,30 all’istituto “Catalfamo” al rione CEP per i lavoratori delle scuole della zona sud della città. Gli esponenti del sindacato forniranno spiegazioni su mobilità 2014/2015, posizioni economiche personale ATA, nuove immissioni in ruolo docente e ATA-PAS  e tutto ciò che interessa il mondo lavorativo della scuola. Il servizio promosso dalla FLC CGIL di Messina, impegnata nella tutela dei diritti di lavoratrici e lavoratori della scuola e della conoscenza, è rivolto a tutto il personale di ogni ordine e grado e sarà ulteriore momento di confronto sulle problematiche del settore. L’iniziativa promossa, segue l’appuntamento congressuale della categoria dove sono stati rilanciati i temi della difesa dei salari e degli investimenti per le politiche scolastiche.  I prossimi appuntamenti saranno definiti in collaborazione con i delegati sindacali e le RSU delle scuole, secondo le richieste del personale, infatti, il gruppo di consulenti FLC CGIL si recherà in tutte le scuole dietro richiesta da parte di almeno 10 lavoratori.

Graziamaria Pistorino dichiara: “Anche se le nostre sedi sono punto di riferimento di molti colleghi, il progetto consulenza sindacale itinerante ha il significato di un dialogo continuo, importante tra docenti e ATA e i rappresentanti sindacali, per ribadire la centralità dei nostri luoghi di lavoro, sempre più degradati da tagli e riduzioni di personale. Contratti scaduti, taglio degli scatti stipendiali e delle posizioni economiche del personale ATA, riduzione del Fondo di istituto, dei finanziamenti per supplenze e funzionamento amministrativo rendono le scuole un luogo sempre meno tutelato e, anzi, aggredito dai risparmi che non guardano allo sviluppo del nostro Paese”.

(45)

Categorie

Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *