Violenza sulle donne: presentati i progetti delle scuole al Comune. L’8 marzo appuntamento al Palacultura

violenzadonne13L’evento conclusivo del concorso, rivolto alle scuole cittadine, “La violenza sulle donne fa del male anche a me!” è stato presentato stamani, nell’Aula consiliare di palazzo Zanca, nel corso di una conferenza stampa indetta dalla presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile, presente una delegazione di consiglieri comunali.

L’iniziativa, che segue l’atto di indirizzo del 26 novembre scorso, approvato all’unanimità e relativo alla deliberazione del Consiglio comunale sul fenomeno del femminicidio, mira a sensibilizzare la popolazione scolastica di ogni ordine e grado, stimolando percorsi di riflessione e creatività, per diffondere la cultura dei diritti umani, della non discriminazione, della tolleranza, della pace, della comprensione e dell’uguaglianza tra i sessi.

«È intenzione del Consiglio — ha evidenziato la presidente Barrile — coinvolgere tutti i cittadini in politiche mirate alla prevenzione e al contrasto di ogni forma di violenza, promuovendo iniziative collettive che coinvolgano soprattutto i più giovani per la diffusione e la crescita della cultura del rispetto e della pacifica convivenza. Il progetto, a costo zero, ha ricevuto un’ampia partecipazione da parte dei ragazzi e dei docenti, inserendosi in modo naturale e complementare nei percorsi didattici degli Istituti».

I lavori, presentati dalle scuole che hanno aderito al concorso, sono stati esaminati da una specifica commissione, e domani, venerdì 7, al primo piano di palazzo Zanca, si svolgerà una mostra espositiva degli elaborati; sabato 8, in occasione della festa della donna, al Palacultura Antonello, dalle 17.00, dopo i saluti della presidente Barrile, che all’evento finale ha invitato anche i dipendenti comunali, sarà proposto lo spettacolo “Violence” dell’Accademia Eurodanza 2000, cui seguirà la premiazione dei lavori più interessanti.

(44)

Categorie

Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *