Il Movimento Aut si espande oltre i confini provinciali. Obiettivo: fare rete

MOVIMENTO AUT 2Lo scorso 31 Ottobre è stato un momento ricco di impegni per i membri del movimento Aut. Durante la mattinata, l’invito all’Istituto tecnico-nautico “Caio Duilio” per presenziare all’assemblea in cui si presentava il progetto “Aula Aut’’. Hanno presenziato all’evento, uno dei portavoce del Movimento Studentesco Aut, Pasquale Andrea Calapso, Sonny Foschino, presidente dell’Associazione Peppino Impastato, e il questore di Messina Carmelo Gugliotta.

Il portavoce del movimento, Calapso, è intervenuto sulla gravità della situazione economica italiana, sentita particolarmente dai ceti più disagiati, sulla cosiddetta “forbice sociale”, e ha mosso pesanti critiche alla gestione governativa dell’istruzione italiana in questi ultimi anni.

Foschino e il questore Gugliotta, invece, hanno incentrato i loro interventi sulla legalità e l’antimafia, esprimendo la necessità che si formi una solida coscienza civile nei giovani. Entrambi hanno ribadito l’importanza della critica — dell’espressione di dissenso verso le ingiustizie, alla quale deve seguire immediatamente un’azione pratica, volta al raggiungimento di obiettivi concreti di cambiamento reale — e il valore del dialogo tra Istituzioni, giovani e società civile.

Nel primo pomeriggio, invece, una delegazione del movimento, formata da 15 persone, si è recata a Catania nella sede dell’Uds (Unione Degli Studenti) locale per creare una rete regionale Aut. A seguito di una riunione, in cui erano presenti il movimento Aut, l’Uds Catania e l’Uds Vittoria, il movimento è riuscito ad ottenere la completa disponibilità da parte dell’Uds Vittoria e un rapporto di collaborazione con la sezione di Catania.

Grandi vittorie, dunque, e importanti passi avanti al fine di creare una rete ed espandere attivamente e concretamente  l’idea di una coscienza sociale. 

(54)

Categorie

Scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *