provinciapalazzo

Precari Provincia in attesa di un sì da Palermo. Romano lavora per prorogare i contratti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

provinciapalazzoI novantasette precari della Provincia sono appesi a un filo. Attendono una risposta regionale sul loro futuro perché il prossimo giugno scadrà l’ennesimo contratto in proroga a tempo determinato. Il commissario di Palazzo dei Leoni, Filippo Romano, ha approvato un atto di indirizzo finalizzato a utilizzare il personale anche nel 2015. I precari dell’ente provengono dal bacino dei lavoratori socialmente utili ex legge regionale 24 del 2000, e fanno parte delle categorie A, B, C e D con contratto quinquennale, che ha scadenza il 30 giugno 2015. Romano scrive che si “Rende necessario assicurare continuità all’erogazione dei servizi resi dall’ente utilizzando il personale per l’intero anno 2015”. Romano ha disposto che vengano immediatamente avviate le procedure per richiedere alla Regione l’autorizzazione alla proroga dei contratti di lavoro a tempo determinato in scadenza fino al 31 dicembre 2015. Il commissario ha sollecitato il mantenimento dell’integrazione oraria per tutto il prossimo anno e che la spesa sia finanziata interamente dal bilancio provinciale. “Le quote dell’orario di lavoro finanziate – conclude Romano – dal trasferimento regionale potranno essere contrattualizzate fino alla data del 31 dicembre 2015 quando la Regione accoglierà positivamente l’istanza di finanziamento a proprio carico”. Due settimane fa la Fp Cgil aveva organizzato un sit-in all’ingresso di Palazzo dei Leoni a fianco dei precari per chiedere all’amministrazione provinciale di dare delle indicazioni sui contrattisti. Romano aveva ricevuto i sindacalisti per concordare le modalità di proroga dei 97 precari definite adesso con l’atto di indirizzo. Al Comune capoluogo, invece, è stato approvato dal ministero degli Interni il piano di fabbisogno del personale precario in vista della stabilizzazione. A Palazzo Zanca sono quasi 300 i precari che da circa ventanni sperano in un contratto a tempo indeterminato.

Antonio Caffo

(64)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.