aliscafo

Nuova proroga per ex Metromare. Scongiurati i licenziamenti alla Ustica Lines. Garofalo: “Natale sereno per i marittimi”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

aliscafo"Sotto l'albero di Natale di pendolari e lavoratori arriva dal Ministero 
delle infrastrutture la proroga del servizio di trasporto nello Stretto". Ad annunciarlo il deputato di Area Popolare Vincenzo Garofalo.

“I lavoratori impegnati nel servizio di attraversamento dello Stretto 
potranno passare un Natale sereno. Prossimo alla firma, al Ministero, 
l’accordo per la proroga del servizio in attesa della predisposizione e aggiudicazione della nuova gara – scrive Garofalo – abbiamo 
lavorato a ritmi serrati in questi giorni perché si potesse 
addivenire a questo risultato prima di Natale riuscendo a scongiurare il rischio che, nelle more del nuovo bando, i lavoratori restassero a casa e i pendolari subissero disagi derivanti dalla interruzione del servizio. Sono felice che l’accordo venga siglato prima di Natale perché questa notizia renderà, ne sono certo, più serena la Vigilia di molte famiglie messinesi”.

Il sindacato Orsa si ritiene soddisfatto:

“I marittimi hanno dimostrato capacità di mobilitazione e sono riusciti a mettere in moto la macchina burocratica che sembrava inceppata a soli otto giorni dalla scadenza – al 31 dicembre – dell’ultima proroga,  ancora una volta le dinamiche di base si sono rivelate risolutive rispetto ai logori tentativi di concertazione nelle stanze dei bottoni che  escludono i lavoratori dalla  trattativa, calano le soluzioni a perdere dall’alto e tendono a snaturare il ruolo del sindacato fatto da lavoratori per i lavoratori.

Scampato il pericolo di sospensione del servizio bisogna restare mobilitati in vista della gara d’appalto definitiva, i marittimi messinesi e  calabresi hanno il diritto di conservare i pochi posti di lavoro rimasti nel territorio e per mantenere gli attuali livelli occupazionali è necessario ricomporre il consorzio Metromare e partecipare alla gara d’appalto con la volontà di vincerla”.

Erano 57 i posti di Ustica Lines a rischio. 

(46)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.