formazione professionale

Formazione.219 dipendenti già licenziati a Messina. Previsti altri 100 tagli.1600 in Sicilia

Pubblicato il alle

1' min di lettura

formazione professionaleGli enti di formazione stanno già avviando le pratiche di licenziamento. Sono 1600, in tutta la Sicilia, i lavoratori che cadranno sotto la scure Crocetta. Alcuni, precisamente 635, sono già “caduti”, ai restanti è già stato preannunciata l’interruzione di rapporto.
Su Messina sarebbero già 60 i dipendenti “tagliati” dall’Aram, per altri 104, entro giovedì, è previsto il licenziamento. Un altro ente messinese, l’Ancol, finito nell’occhio del ciclone della Procura palermitana nell’ambito dell’inchiesta sull’ex assessore Melino Capone, ha già licenziato 56 lavoratori. 64 sono gli ex dipendenti Ipf, e infine, a Taormina, il Cufti mette alla porta ben 39 lavoratori.
Un “massacro”, in termini di occupazione, contro il quale i sindacati non intendono stare con le mani, e chiedono un incontro urgente a Crocetta per porre fine a quella che definiscono “macelleria sociale” nei confronti di chi, i lavoratori, non ha colpa negli inciuci degli enti di formazione.

 

(39)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.