Debito Messinambiente, il Comune avvierà una transazione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Sul debito da 29 milioni di euro che Messinambiente ha con il Fisco, per il quale ieri il Tribunale ha rigettato l’istanza di sospensione del provvedimento esecutivo, il Comune è pronto a metterci una pezza con una transazione. È quanto  emerso dalla riunione di questa mattina tra l’amministrazione comunale e i vertici della stessa Messinambiente.

Palazzo Zanca assicurerà , dunque , la copertura finanziaria necessaria ad estinguere il debito, maturato a partire dal 2007,  per delle cartelle esattoriali mai pagate.

“Abbiamo soltanto accelerato l’iter – spiega il Commissario liquidatore di Messinambiente, Giovanni Calabrò -. Era infatti già stato delineato un percorso previsto anche dallo stesso piano di riequilibrio. Il Comune si farà garante per conto della nostra società e in questo modo verrà garantito il servizio di raccolta dei rifiuti e il posto di lavoro a centinaia di dipendenti”.

Ciò è possibile grazie a  un percorso di risanamento portato avanti negli ultimi due anni. “Abbiamo portato in positivo le casse del Comune – ha aggiunto l’assessore Luca Eller -. Siamo quindi in grado di affrontare la transazione. Le perdite di Messinambiente sono scese a 2,8 milioni di euro nel 2015, mentre l’anno precedente si attestavano a 7,5 milioni. Quest’anno il trend è addirittura migliore secondo i dati del presente consuntivo”.

La questione non mette comunque in pericolo la nascita della futura Messina Servizi Bene Comune. “Sono due cose distinte – ha precisato l’assessore Daniele Ialacqua – stiamo attendendo il parere dei revisori per poi portare la delibera in Consiglio comunale e depositare l’atto notarile”.

Andrea Castorina

 

 

 

(112)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.