concorso centri per l'impiego regione sicilia 2022

Concorso Centri per l’impiego in Sicilia: dal 2 maggio 2022 via alle prove scritte

Pubblicato il alle

3' min di lettura

C’è finalmente una data per le prime prove scritte del concorso per i Centri per l’impiego della Sicilia: le selezioni, comunicano dalla Regione, si svolgeranno dal 2 al 6 maggio 2022. Disponibili, in questa tornata 487 posti per istruttori amministrativi. Le selezioni saranno gestite dal Formez, ente curatore della procedura pubblica.

«A differenza dei passati concorsi pubblici – sottolinea l’assessore alla Funzione pubblica, Marco Zambuto – questa volta è stata inserita una nuova sede nella Sicilia occidentale, per consentire ai residenti nelle province di Palermo, Agrigento e Trapani di spostarsi più facilmente per sostenere le prove. Si parte con il profilo contabile della categoria C, per gli altri profili sono già state nominate le commissioni d’esame ed è attesa nelle prossime settimane la pubblicazione dei relativi calendari».

Concorso Centri per l’impiego in Sicilia 2022: tutte le info dalla Regione

Le prime selezioni, riguardanti 176 unità di personale a tempo pieno e indeterminato da inquadrare nella categoria C (profilo di istruttore amministrativo contabile), si svolgeranno dal 2 al 6 maggio 2022 e saranno articolate in 10 sessioni (due al giorno), con convocazione dei candidati alle ore 10 (sessione mattutina) e alle ore 15 (sessione pomeridiana).

Le prove si svolgeranno in tre sedi, che coprono rispettivamente la Sicilia occidentale (a Palermo nella tensostruttura di via G. Lanza di Scalea), la Sicilia orientale (al Palaghiaccio di Catania) e il Sud-Est dell’Isola (al Centro Fiera del Sud di Siracusa).

In cosa consisteranno le prove?

La prova scritta digitale consisterà in un questionario a risposta multipla costituito da 60 quesiti sulle seguenti materie:

  • diritto amministrativo,
  • diritto costituzionale,
  • diritto regionale e ordinamento della Regione Siciliana,
  • contabilità pubblica,
  • ordinamento finanziario e contabile delle Regioni,
  • lingua inglese,
  • informatica.

Una volta superata la prova, chi risulterà idoneo sarà sottoposto alla valutazione dei titoli di studio e di servizio posseduti, in base a quanto dichiarato nella domanda di ammissione al concorso.

Le altre posizioni a concorso

Queste prime prove fanno parte di una tornata di concorsi più ampia un totale di 1.024 posti di lavoro a tempo pieno e indeterminato nei Centri per l’impiego della Sicilia.

Di questi, 487 diplomati da inserire nei seguenti profili professionali (categoria C):

  • 176 istruttori amministrativi contabili e 311 istruttori-operatori del mercato del lavoro. Per questa categoria è prevista una sola prova scritta, consistente nella somministrazione di 60 quesiti nelle materie di esame. Per i soli candidati che avranno superato la prova si procederà alla valutazione dei titoli di studio legalmente riconosciuti e dei titoli di servizio.

E ancora 537 laureati da inserire nei seguenti profili professionali (categoria D):

  • 119 specialisti amministrativi-contabili,
  • 344 specialisti del mercato e dei servizi del lavoro,
  • 37 specialisti informatici-statistici,
  • 37 analisti del mercato del lavoro.

Per questi profili è prevista una prova preselettiva per titoli finalizzata a individuare un numero di candidati, pari a 5 volte quelli messi a concorso, che sosterranno la successiva prova scritta, consistente nella somministrazione di 60 quesiti nelle materie di esame. Per i soli candidati che avranno superato la prova si procederà alla valutazione dei titoli di servizio.

(639)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.