Birrificio Messina: nuovo appello per la raccolta fondi. Romano: “Non si fa sviluppo industriale costruendo palazzine”

conferenza birrificio messinaNuovo appello degli ex lavoratori Triscele per aprire i capannoni a Larderia e iniziare in autunno la produzione di birra. Ai messinesi chiesto di aderire alla raccolta fondi. Tutte le informazioni possono essere trovate sul sito della cooperativa Birrificio Messina. A commercianti di bar, pub, ristoranti e trattorie richiesto il via libera per la vendita delle bevande. Il prossimo autunno gli ex Triscele dovrebbero partire – secondo i piani – con la produzione e vogliono che Messina sia con loro. Al tavolo del commissario della Provincia Filippo Romano erano presenti il viceprefetto Caterina Minutoli, il deputato regionale Filippo Panarello, Gaetano Giunta, presidente della Fondazione Comunità di Messina che ha redatto il “business plan” da un milione di euro iniziale, Mimmo Sorrenti, presidente della cooperativa, Giovanni Mastroeni della Cgil e Mimmo Arena della Legacoop. “Non si fa sviluppo industriale costruendo palazzine – ha detto il commissario Romano – i lavoratori sono stati molto concreti e fattivi e hanno preso in mano le redini del loro futuro, è un giorno bellissimo perché credo che a Messina non sia mai avvenuta una cosa del genere, questo significa che non si vive di solo assistenzialismo pubblico, io comprerò le nuove birre e spero che lo facciano tutti i messinesi”.

Il personale ha versato 300mila euro in totale del loro trattamento fine rapporto, 450mila arrivano dai fondi della Cooperazione e 150mila dalla Crias.

L’obiettivo della cooperativa è di produrre entro i primi 4 anni 25mila ettolitri di birra l’anno. Nel 2010 quando la Triscele stava per chiudere la produzione era a 40mila ettolitri l’anno. Mastroeni ha ripercorso tutti i passi della vertenza. Sorrenti, molto emozionato e in lacrime al termine della conferenza, ha segnalato che non c’è nessuna trattativa in corso con l’Heineken per la concessione del marchio “Birra Messina”. Panarello ha evidenziato la passione messa in campo dai lavoratori conosciuti già da ragazzini. 

(74)

Categorie

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *