Arriva il Mytilus Circus Fest: 7 giorni per scoprire e gustare la cozza di Ganzirri

Non è una semplice sagra della cozza ma molto di più. Arriva a Messina il Mytilus Circus Fest. Dal 10 al 16 giugno la Riserva Naturale di Capo Peloro diventerà teatro di un evento che avrà per protagonista uno dei prodotti tipici più famosi del nostro territorio: il Mytilus Galloprovinvialis, meglio conosciuto come la Cozza di Ganzirri.

La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco Capo Peloro che ha creato un format nuovo, capace di unire all’aspetto culinario ed enogastronomico di una Sagra una serie di attività correlate che si svolgeranno nell’arco di un’intera settimana. Conventions, laboratori creativi, tour esperienziali, mostre di disegno ed un’ esposizione di progetti di riqualificazione a cura dell’Ordine degli Architetti e del comune di Messina, interviste e ricerche. Insomma, un mix perfetto di cultura, arte, intrattenimento e buon cibo, perchè la protagonista è solo una: la cozza di Ganzirri.

Il Mytilus Circus Fest, infatti, ha come obiettivo quello di promuovere e far scoprire la storia dei luoghi dove la “nostra cozza” nasce e cresce in modo autoctono, sia lo sviluppo “industriale” che dai laghi di Capo Peloro ha portato il prodotto ad essere conosciuto a livello regionale e oltre. Lungimiranza e filiera corta, in buona sostanza, racchiudono la filosofia del Mytilus Circus Fest insieme alla sensibilizzazione ambientale ed alla valorizzazione e promozione del paesaggio.

Il 15 ed il 16 giugno ci sarà il gran finale dell’evento con workshops, musica dal vivo – con Vittorio Notarnicola e Gianluca Rando – e la pura Sagra della cozza di Ganzirri, con degustazione e showcooking. 

Tra le tante proposte, un’Area Games a cura dell’Associazione Cuore di Drago. Ampio spazio anche allo sport: ad animare le acque del Lago Grande ci penserà la “Prima Gara di Voga singola a Spinta su barche tipiche dei laghi” mentre sulla terraferma la Peloro Volley proporrà momenti di gioco condiviso con la presenza ed il supporto degli allievi pallavolisti così come l’associazione Asd Canottieri Peloro sarà impegnata in competizioni di canottaggio ed attività di sensibilizzazione ambientale.

Il Mytilus Circus Fest che è patrocinato dal Comune di Messina e dalla Regione Siciliana, con l’intervento scientifico dell’Università di Messina, la partnership tecnica delle Cooperative dei laghi di Ganzirri e di Torre Faro, tra cui le storiche ditte di allevatori che in questo contesto diventano anche promotori Farau, Bardetta, Ferpesca e Coop Lago Grande. A coronare il tutto la speciale partecipazione dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina e Fondazione Non Solo Cibus.

(4753)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *