Al Clan Off, Angelo Campolo con “Stay Hungry – indagine di un affamato”

Al Clan Off, sabato 14 e domenica 15, in scena “Stay Hungry – indagine di un affamato” di e con Angelo Campolo. Lo spettacolo teatrale, che prende spunto dal più celebre “Stay Hungry, Stay Foolish”, discorso motivazionale di Steve Jobs, ha vinto il Nolo Fringe Festival 2019.

Clan Off Teatro – drammaturgia contemporanea

Quarto appuntamento per la stagione teatrale “Riflessioni” del Clan Off Teatro di via Trento.  Sabato e domenica in scena Angelo Campolo con il suo “Stay Hungry – indagine di un affamato”. Ancora una volta, il Clan Off è attento ai nuovi linguaggi e alla drammaturgia contemporanea, sostenendo – in modo particolare – gli artisti siciliani.

Stay Hungry – indagine di un affamato

Vincitore – lo scorso giugno – del Nolo Fringe Festival, “Stay Hungry – indagine di un affamato” racconta l’avvenuta di Angelo, attore e regista messinese diviso tra la Sicilia e Milano, impegnato tra il 2015 e il 2018 in un percorso di ricerca teatrale nei centri di accoglienza sullo Stretto, alle prese con la compilazione di un ennesimo bando a tema sociale. Il monito di Steve Jobs, “Stay Hungry”, risuona in chiave beffarda nel caleidoscopio di storie umane, da Nord a Sud, che attraversano i ricordi di questa autobiografia, in cui vittime e carnefici si confondono, segnati, ciascuno a suo modo, da una “fame” di vita, amore e conoscenza, in un tempo di vuoti che diventano voragini. Stay Hungry parla di “Fame” di bandi pubblici, di fame da consumismo da saldi e black friday, fino alla più nota e comune fame di cibo.

Angelo Campolo

Angelo Campolo, finalista Premio Ubu 2016 come “miglior attore under 35” , è attore, regista e direttore artistico della compagnia Daf di Messina. Vincitore del premio “Scintille” con una personale riscrittura di Otello di Shakespeare, di cui è interprete e regista. Ha inoltre vinto nel 2016 il premio della stampa al concorso “Giovani Realtà del teatro 2016″ dell’Accademia Nazionale “Nico Pepe” di Udine e nel 2018 il premio “Sillumina – Nuove Opere” indetto da SIAE e MIBACT.

Note di regia

«Tre anni di vita, tra il 2015 e il 2018, diventano il racconto di un’Italia che schizofrenicamente ha aperto e poi richiuso le porte dell’accoglienza, lasciando per strada storie, sogni, progetti, relazioni umane avviate al grido (eccessivamente entusiastico) di Integrazione. Nel racconto di Angelo, teatranti e migranti si ritrovano insieme, sempre con minor occasione di colmare la propria fame di vita e di senso in una società come la nostra, ritrovando nel gioco del teatro un’arma inaspettata per affrontare la vita ».

Stay hungry – indagine di un affamato

di e con Angelo Campolo
Spettacolo vincitore del Nolo Fringe Festival 2019
ideazione scenica Giulia Drogo
organizzazione generale Giuseppe Ministeri
segreteria di produzione Mariagrazia Coco
assistente alla regia Antonio Previti
produzione DAF Teatro dell’esatta fantasia

sabato 14 dicembre, ore 18.30 ed ore 21.30

domenica 15 dicembre, ore 18.30

(91)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *