Una lettera di Garibaldi ai cittadini di Lipari, la scoperta del documento inedito

È stata scoperta una lettera inedita di Giuseppe Garibaldi destinata a cittadini di Lipari, la più grande delle Isole Eolie. Nella lettera – scritta durante la “Battaglia di Milazzo”, Garibaldi ringrazia gli isolani in nome della Patria. Il documento è stato riportato alla luce dallo storico, originario di Lipari, Pino La Greca, e annunciato dal Centro Studi Eoliano in occasione del 40esimo anniversario dalla sua fondazione.

La lettera inedita di Garibaldi per i cittadini di Lipari

La lettera di Garibaldi, fu inviata dal Comando Generale dell’Esercito Nazionale in Sicilia e fu scritta da Milazzo il 23 luglio 1860. Data in cui si stava ancora consumando la “Battaglia di Milazzo”, quando i Mille di Garibaldi formarono il primo nucleo dell’esercito meridionale, ovvero l’armata garibaldina che sbarcò in Sicilia invadendo il Regno delle Due Sicilie.

Questo il testo della lettera:

Ai cittadini di Lipari. Io vi ringrazio in nome della Patria per la generosa risoluzione. Proclamate il Governo Italiano di Vittorio Emanuele ed eleggetevi un governatore alla maggioranza dei voti, al quale io conferisco temporaneamente poteri illimitati. Mantenetevi in corrispondenza col Prodittatore in Palermo per via di Milazzo, e con me, mentre soggiornerò in quest’isola.

«La lettera – spiega una nota del Centro Studi Eoliano –  era conservata e trascritta dal notaio eoliano Don Rosario Rodriguez e fa parte dei documenti del fascicolo relativo alle indagini sull’omicidio del sindaco neo borbonico Giuseppe Policastro, che Pino La Greca sta studiando per poter riscrivere una delle pagine più oscure della nostra storia più recente».

(362)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *