Un secolo di concerti. La Filarmonica Laudamo Messina presenta la nuova stagione

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Il traguardo di un secolo, 100 anni di concerti per la Filarmonica Laudamo di Messina che presenta la nuova stagione. Una stagione concertistica importante e particolare perché nasce sotto il cielo di un virus che sembra non aver voglia di sloggiare.

Forte di un’esperienza secolare, la Filarmonica Laudamo inaugura il nuovo anno di musica il prossimo 18 ottobre con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta da Claude Villaret (in foto) e Bertrand Chamayou al pianoforte.

I primi 100 anni della Filarmonica Laudamo Messina

Tornare in scena non è semplice e tirare fuori una nuova inedita stagione è una vera sfida. La Filarmonica Laudamo Messina però non ha alcuna intenzione di smettere di suonare e dopo i tre concerti estivi al Museo Regionale di Messina, si presentano i nuovi appuntamenti della 100esima stagione concertistica. Il programma si sviluppa da ottobre a maggio, suddiviso come sempre in tre sezioni:

  • Classica & Antiqua
  • Jazz & Nuovi Linguaggi
  • AccordiACorde

«È un anno importante – dice il direttore artistico Luciano Troja – un anno in cui bisogna stare attenti. L’attenzione sembra essere un messaggio importante non solo per mantenere le misure di prevenzione ma, forse – continua sorridendo – dobbiamo iniziare ad essere attenti a noi stessi e agli altri». Un po’ come succede quando si ascolta la musica.

Le misure di prevenzione non sono rigidissime ma hanno ovviamente modificato la routine della Filarmonica Laudamo. I concerti, infatti, si svolgeranno su due turni (alle 17.30 e alle 20) perché il massimo dei posti consentito è 200. «Per fortuna – dice la vicepresidente Alba Crea – la Filarmonica ha più di 200 abbonati e proprio per questo abbiamo deciso di organizzare due turni e avere in tal modo la possibilità di sanificare gli spazi. Inoltre, gli abbonamenti verranno fatti solo in sede (via Peculio Frumentario 3 ndr.) per consentire al pubblico di registrarsi e scegliere il proprio posto».

La musica non si ferma

I registri musicali proposti dalla Filarmonica Laudamo Messina per questa nuova stagione concertistica sono diversi e interessanti. Si comincia il 18 ottobre con l’Orchestra Sinfonica Laudamo. Istituita nel 1951, l’Orchestra Sinfonica verrà diretta da Claude Villaret, personaggio illustre della musica internazionale. Apre il concerto la Sinfonia della Ricciarda di Antonio Laudamo: il brano con cui un secolo fa è iniziata la vita artistica della Filarmonica Laudamo.

Tra gli altri appuntamenti segnaliamo:

  • 6 dicembre: Una Vantaluna con “Berlioz Populaire – la musica classica incontra le sonorità e gli strumenti della tradizione”
  • 28 febbraio: Francesco Libetta & Orchestra Sinfonica del Conservatorio Corelli
  • 11 marzo: Pannonica Jazz Workshop “Armstrong in progress”
  • 11 aprile: Karl Berger & Filarmonica Laudamo Creative Orchestra feat. Ingrid Sertso

Informazioni utili

I concerti si svolgeranno la domenica al Palacultura. Eccetto quelli del:

  • 18 ottobre: Teatro Vittorio Emanuele
  • 21 marzo: Teatro Vittorio Emanuele (Turno unico 17.30)
  • 28 marzo: Chiesa di Santa Caterina Vergine e Martire

Tutto il programma qui.

 

(218)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.