nottebianca

Tradizioni, intrattenimento, arte e molto altro per la notte Bianca di Sant’Antonio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

nottebiancaLa comunità della Basilica di Sant’Antonio, in occasione delle prossime feste in onore del proprio Patrono S. Antonio di Padova, ha pensato di promuovere una serata di accoglienza attorno al Santuario, punto di riferimento per i tanti fedeli provenienti, oltre che dalla Sicilia, da molte parti d’Italia e che vogliono condividere momenti di preghiera e di gioia. La manifestazione ha lo scopo di coinvolgere e aggregare l’intera cittadinanza, in particolare ragazzi e  giovani, in un evento culturale in cui arte, musica, spettacolo e sport si fondono in un unico progetto fruibile lungo le strade chiuse al traffico, adiacenti alla Basilica. L’evento si terrà sabato 15 giugno, vigilia della grande Processione con il Carro Trionfale del Santo e le sue Reliquie, e si svolgerà secondo la moderna formula della “Notte Bianca”. L’obiettivo è quello di recuperare alcune antiche tradizioni che hanno fatto della festa di Sant’Antonio una ricorrenza particolarmente attesa dall’intera Città e da tanti siciliani e calabresi, senza però dimenticare di rispondere anche al nuovo sentire, specialmente dei tanti giovani che vivono la religiosità con vitale, entusiasta e spensierata partecipazione. Nell’ambito della manifestazione diverse le attività che si avvicenderanno: artisti di strada, spettacoli musicali, esibizioni sportive, gastronomia, mostre ed estemporanee di pittura, auto d’epoca, modellismo. Saranno inoltre aperti il Museo Quartiere Avignone, Museo del Tesoro della Basilica, Chiesa e Chiostro (anno 1100) dello Spirito Santo. Luoghi previsti per la manifestazione: tutta la via S. Cecilia, la via Cesare Battisti da Largo Avignone a Via Tommaso Cannizzaro, Piazza del Popolo, Piazza Annibale Di Francia, via Antonio Martino. 

(82)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.