casa peloro

Tornano le mostre d’arte a Casa Peloro: si riparte con le “Particelle e collisioni” di Alphatelescopii

Pubblicato il alle

5' min di lettura

L’estate è arrivata e non è estate senza le mostre d’arte a Casa Peloro, il social cafè di Torre Faro: si parte oggi, martedì 6 luglio, con i collage di Alphatelescopii, nome di una delle stelle più luminose dell’Universo e pseudonimo del messinese Daniele Mircuda. La mostra si chiama “Particelle e collisioni” e prima di visitarla abbiamo fatto quattro chiacchiere con l’artista.

È ufficiale, la Rassegna d’Arte 2021 di Casa Peloro comincia oggi. Alle ore 19, per l’inaugurazione sarà Nello Cutugno a presentare e aprire il dialogo con il primo degli artisti che esporranno le proprie opere, quest’anno, all’interno del social cafè di Torre Faro, Daniele Mircuda. Il finissage, ovvero la chiusura della mostra, è fissato per il 20 luglio 2021. Dopodiché si partirà con il secondo allestimento di quest’anno.

Prima di parlare con l’artista, a introdurci nel piccolo (ma grande) mondo di Casa Peloro è Nello Cutugno: «È partita la quarta stagione del piccolo social cafè Casa Peloro. In questo 2021 torrido e caratterizzato, ancora una volta, dal covid non può mancare l’ingrediente principale, la Rassegna “Casa Peloro Art”. Per noi questo è un ingrediente fondamentale. Casa Peloro è una “casa” che, nonostante le sue piccole quattro mura, racconta tanto della storia del nostro villaggio».

«Sin dal primo momento – ricorda – abbiamo voluto accogliere contenuti culturali. Non può esistere un panino Capitan Peloro con le braciole e gli ortaggi senza il contesto artistico. Questo è dovuto al modello che abbiamo voluto creare con la nostra startup, che oggi ha più di 8 impiegati e ha visto cresce la sua clientela. Vogliamo restituire al territorio cultura e valori. La presenza di artisti a Casa Peloro è ciò che la caratterizza. Potremmo fare il cibo più buono del villaggio o della città, ma senza l’arte non avrebbe lo stesso gusto».

“Particelle e collisioni” dentro la mostra di Alphatelescopi (aka Daniele Mircuda) a Casa Peloro

La mostra inaugurale è intitolata “Particelle e collisioni”, il perché ce lo spiega Daniele: «È stato scelto quasi per caso, tra le parole di un poeta che apprezzo molto, Bruno Galluccio. Mi sembrava potesse andare d’accordo con l’idea delle sovrapposizioni che sono alla base dei collage».

Ma la prima della Rassegna d’Arte 2021 di Casa Peloro è anche una “prima” importante per Daniele Mircuda che, sebbene abbia esposto le proprie opere insieme ad altri artisti, è sempre stato restio all’idea di una mostra personale: «Casa Peloro – ci ha raccontato – è uno dei miei posti del cuore, non ho mai fatto mostre personali, ho sempre preferito farle con altre persone, perché mi piace l’idea di fare comunità, di fare rete. Quest’anno però mi sono lasciato convincere da Nello e Agata, anche proprio per il mio legame con Casa Peloro».

Come ci ricorda Nello Cutugno, Daniele Mircuda «È un talento della nostra città che vive tantissimo la strada, i disagi della nostra società, ma anche le bellezze della nostra città, quelle nascoste, tutte da scoprire. È un personaggio da scoprire perché dietro la sua arte ci sono tantissimi progetti legati al territorio. Ed è questo che ci interessa a Casa Peloro, far emergere delle persone che hanno un’energia positiva e che hanno voglia di guardare al territorio come a un’opportunità, e che lo vogliono contestualizzare in un ambiente più glocal, internazionale».

E infatti, ci racconta Daniele, la città dello Stretto ha un posto privilegiato nel suo cuore e l’arte è uno dei tanti strumenti che usa per renderle omaggio e per “curarla”: «L’arte – sottolinea – può essere uno strumento in grado di rialzare Messina. Conosco tantissime persone che hanno a che fare con l’arte. Cerco di unire l’amore per il territorio con quello per l’arte, che è sempre stata una valvola di sfogo. In città però è difficile trovarla, sono poche le persone che organizzano mostre ed eventi».

Conosciuto un po’ meglio Daniele, è tempo per conoscere la sua arte. Ma un suggerimento, prima di andare a Casa Peloro ce lo dà l’artista stesso: «Prima di entrare chiudete gli occhi e immaginate una realtà diversa da quella che viviamo nel quotidiano. Stare con gli occhi chiusi e ampliare l’immaginazione. Poi magari sarà più bello anche vedere dei collage, perché non sono l’arte “classica” che siamo abituati ad ammirare».

Informazioni utili sulle mostre della Rassegna d’Arte 2021 di Casa Peloro

La mostra “Particelle e collisioni” di Daniele Mircuda inizia oggi, martedì 6 luglio. L’inaugurazione sarà alle ore 19.00 e sarà trasmessa anche in diretta Facebook. La mostra sarà fruibile al pubblico tutti i giorni nel rispetto dei protocolli e delle linee guida nazionali (disinfezione delle mani, distanziamento interpersonale, uso obbligatorio della mascherina, ingressi dilazionati).

Ogni due settimane seguiranno altre mostre con altri artisti. Un piccolo spoiler: dopo Alphatelescopii (aka Daniele Mircuda) sarà il turno di Bruno Samperi.

Maggiori informazioni a questo link.

(204)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.