Teatro V.E. Concerto del pianista persiano Ramin Bahrami

baharamiIl pianista Ramin Bahrami si esibirà in concerto domenica 3 novembre, alle 18.00, al Teatro Vittorio Emanuele, per la stagione 2013-2014 della Filarmonica Laudamo, con un repertorio che comprende brani di Scarlatti, Händel, Bach, Debussy e Beethoven. Di origini persiane, ora cittadino tedesco, Bahrami ha scoperto Bach a cinque anni, ascoltando un disco di Glenn Gould in una bellissima casa di Teheran. Da allora la musica di Bach lo accompagna in ogni momento della vita, nella convinzione che possa rendere il mondo un posto migliore per vivere.

Arrivato in Italia ancora bambino, fuggendo dal regime degli ayatollah, Ramin Bahrami ha studiato pianoforte, diplomandosi al Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Milano, con Piero Rattalino. Nel novembre del 2012 è uscito il suo primo libro, «Come Bach mi ha salvato la vita», edito da Mondadori, seguito da «Amare Bach» (Decca), doppio cd con un’ampia selezione delle le sue registrazioni. Nel mese seguente, il debutto al Teatro alla Scala di Milano, con una serata a favore del Museo Diocesano, dedicata alla memoria del Cardinale Carlo Maria Martini.

I prossimi appuntamenti della stagione della Filarmonica Laudamo sono previsti giovedì 7, alle 17.00, nella galleria Provinciale d’Arte Moderna, con il chitarrista Francesco Tornabene, e domenica 10 novembre, alle 18.00, con il pianista Marco Fumo, all’auditorium del Palacultura, concesso alle associazioni musicali grazie al protocollo d’intesa con l’Amministrazione Comunale.

(56)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *