mostra a casa peloro di antonello bonanno conti-2

“Scintille” a Torre Faro, al via la mostra di Antonello Bonanno Conti a Casa Peloro

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’estate non è ancora finita e al social café di Torre Faro continua con un nuovo artista la rassegna Casa Peloro Art. In mostra da ieri, 22 agosto, e fino al 5 settembre, le opere realizzate appositamente per Casa Peloro da Antonello pittore, scultore e designer, pronto a illuminare quest’ultimo scorcio d’estate, con

La “scintilla”, spiegano da Casa Peloro, «è un particolare effetto che corrisponde alla creazione di una “scia luminosa” che si genera e scompare in tempi brevissimi». È questo fenomeno a dare il nome alla mostra avviata ieri, domenica 22 agosto, a Torre Faro. L’esposizione di Bonanno Conti segue quella di Daniele Mircuda, che ha dato il via alla rassegna Casa Peloro Art 2021, quella di Bruno Samperi, e l’ultima dell’artigiano Francesco Fiamingo con i suoi pesci di legno.

Come i suoi predecessori, Antonello Bonanno Conti ha un curriculum di tutto rispetto che spazia tra pittura, scultura e design. Ci viene presentato come un artista eclettico dalla vena creativa multiforme e dallo stile originale. «La sua arte – spiegano gli organizzatori della mostra – può essere solo in parte accostata alle esperienze della Transavanguardia e del neoespressionismo, così come indicato da Teresa Pugliatti e Luigi Ferlazzo Natoli, il suo stile pare debitore più della quotidianità estetica della città di Messina, che ai grandi nomi dell’arte contemporanea».

Tra le altre cose, si legge nella breve biografia consultabile sulla pagina Facebook di Casa Peloro: nel 2006 ha realizzato la scenografia per “La Città è Salva” al Teatro Vittorio Emanuele; nel 2007 ha  realizzato un polittico per la cappella cimiteriale di Platì, mentre nel 2008 ha vinto il concorso per il progetto del Monumento alla Memoria delle vittime dell’alluvione del 1951 per il Comune di Platì. Nel 2008 ha realizzato un gruppo di sculture per la Marina di Nettuno. Nel 2010 ha realizzato una scultura per la “Notte della Cultura”, e l’anno seguente realizza un’altra opera per la manifestazione “Angeli in Città”.

Adesso Antonello Bonanno Conti è approdato a Casa Peloro, da cui si è lasciato ispirare per creare le opere che sarà possibile vedere esposte nei prossimi giorni. Maggiori informazioni sulla mostra sono disponibili a questo link.

(279)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.