“Ricami di parole”. Dieci racconti di Linda Liotta: “emozioni di oggi che affondano nel passato”

Copertina RicamiSi è svolta a Palermo, a Palazzo Jung, sede del Consiglio della Provincia regionale, la presentazione del libro di racconti “Ricami di parole”, di Linda Liotta, edito dalla casa editrice romana, Anicia. A presentarlo, l’Associazione socio-culturale Cycnus
“Ricami di parole” è composto da dieci racconti, come fossero dieci sfumature di un’unica. Fermare le emozioni dell’oggi, che hanno le loro radici ed hanno preso la linfa nei ricordi e nel vissuto dell’infanzia, dove i nonni rappresentavano una scuola di vita”. Così sintetizza la quarta di copertina del libro.
Linda Liotta mette in evidenza l’uomo, il vissuto, le tradizioni, ma soprattutto i valori, quelli veri, che purtroppo nel passaggio generazionale hanno avuto brusche trasformazioni. Un libro fresco e di facile lettura, che esprime sentimenti ed emozioni a tratti dimenticati, che avrebbe sicuramente riscontro positivo nelle scuole e nelle esperienze dei giovani di oggi. Ricordi e memoria nei racconti ricamati su stoffe di vite ricche di gioie e dolore, speranze e attese. Un libro dal linguaggio semplice che arriva al cuore e alla mente, ma al contempo complesso e delicato perché evidenzia aspetti e comportamenti del genere umano in situazioni diverse come quella di un terremoto, le aspettative di una sposa, le speranze di una donna, la crescita di figli. In “Le delizie di Lucilla”, i ricordi della nonna nella mente di una nipote, l’autrice ripercorre la storia del passato al profumo di pasta frolla, e il lettore, come per magia, si ritrova in quella cucina dove, nell’attesa dell’estate, la stagione dei dolci, avviava tutti alla ricerca di cose entusiasmanti. La gioia e l’allegria nelle facce sporche di farina e marmellata di bambini che raccontano la voglia di scoperte. O anche nel racconto “1905-2005” … l’abito da sposa appeso alla gruccia, agganciata all’anta aperta dell’armadio, sembrava una divisa che aveva vissuto tante storie e combattuto tante battaglie … “fermo le emozioni di oggi per poterle ritrovare tutte le volte che vorrò viverle, dice l’autrice”. Storie di donne diverse per territori e costumi, ma tutte forti con un bagaglio personale ricchissimo di parole da ricamare nel percorso di altre vite.
Sono racconti importanti, e ciascuno di loro manifesta non solo il senso proprio dell’accaduto, ma fa riflette sui valori della vita, quali la famiglia, l’amore, l’aiuto, la responsabilità, l’integrazione, il rispetto delle culture e la spendibilità delle loro professionalità. “Ricami di parole” offre al lettore notevoli punti di riflessione, che sono quelli del quotidiano sempre più affannoso e complicato. Come immagini di un fotografo, “Ricami di parole” per non dimenticare la memoria, consegnano all’umanità la gestione di un futuro migliore. Ricordi preziosi che forniscono a tutti punti di riflessione dal passato per la creare il presente.

Elena Saviano

(60)

Categorie

Cultura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *