“Viaggimmaginari” di Concetta De Pasquale: la nuova mostra al Teatro Vittorio Emanuele

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Sta per concludersi, mercoledì 26 gennaio, “Artisti dello Stretto” collettiva in mostra al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, ma la rassegna “Opera al Centro” a cura di Giuseppe La Motta non si ferma. Venerdì 28, infatti, è in programma, alle 18, il vernissage di “Viaggimmaginari”, la nuova mostra di Concetta De Pasquale, che presenterà al pubblico 25 opere, tra acquarelli e dipinti realizzati su carte nautiche, con i testi in catalogo di Milena Romeo.

«Le tecniche usate – si legge nella nota – sono olio, catrame e muffe marine su carta nautica, olio e catrame su carta, acquarello su carta storica (orto di Messina e porto di Montecarlo che dialogano), tecnica mista su carta di cotone. La De Pasquale accumula carte e accumula storie. Alcune vengono dall’inabissamento di una barca a vela nel porto di Palermo dal nome “Giramondo” che lei ha spazzolato, pulito, recuperato. Altre vengono da una amica armatrice, sponsor di progetti comuni che le ha inviato carte usate.  Altre, nuove, provengono dalla Marina Militare, dal Cartografico di Genova, dall’Oceanografico del Principato di Monaco con fogli fini e impalpabili».

La mostra al Teatro Vittorio Emanuele

Concetta De Pasquale, prossima protagonista della nuova mostra al Teatro Vittorio Emanuele, si trasferisce in Sicilia negli anni ’70, a Messina si laurea in Lettere, si specializza a Urbino in Storia dell’Arte e frequenta Pittura all’Accademia di Brera. Per questa personale usa ancora la carta che per l’artista ha una doppia valenza: fisica e spirituale. Già ad agosto del 2021, infatti, la De Pasquale aveva presentato, sempre al Teatro Vittorio Emanuele, “Tra le rotte dei ricordi” (in foto) vincendo il Premio Messina Cinema 2021.

«La sua – continua la nota – è una pittura visionaria che scaturisce dall’esperienza che il proprio corpo compie incontrando direttamente la carta. La pittrice, infatti, nelle sue grandi carte non si limita a deporvi pittura, ma lascia che questa si faccia sudario ad incarnare segni, impronte e tracce di una esperienza che prima di essere pittorica è mentale e spirituale».

In “Viaggimmaginari” Concetta De Pasquale affronta il tema del viaggio, ripercorso su carte storiche, per raccontare rotte immaginarie. «Ogni carta ha un suo racconto. Attraversa virtualmente il Mar Tirreno, l’isola di Minorca, Capo Passero, il golfo di Napoli, lo stretto di Bonifacio, Portofino, Genova, Sanremo, Capo San Sebastian, Piombino. Chiusa al mondo, come tutti, nei lunghi mesi di isolamento, si è spostata dipingendo. Il rapporto dell’artista con questo materiale nobile è antico e anche amoroso».

Informazioni utili

La mostra è visitabile fino all’8 febbraio tutti i giorni, escluso il lunedì, nei seguenti orari:

  • dalle 10 alle 12.30;
  • dalle 16 alle 18.40.

L’ingresso è consentito solo alle persone in possesso di Green Pass rafforzato e mascherina FFP2.

(92)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.