Messina. Sul palco della Filarmonica Laudamo il Laboratorio Jazz più antico della Sicilia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

È uno dei concerti più attesi quello del PSL LAB – Il Laboratorio di Piazza Scienza e Lavoro, in programma domani, giovedì 10 marzo alle 19 al Palacultura, per la Filarmonica Laudamo di Messina. Si tratta, infatti, del più antico laboratorio indipendente di jazz della Sicilia, condotto da Antonio Moncada e Carlo Cattano. Anche stavolta, come ogni appuntamento della serie “AccordiAcorde”, l’intento del direttore artistico della Filarmonica Laudamo Luciano Troja, è quello di condurre l’ascoltatore in altri spazi sonori e stavolta lo fa con il PSL LAB, fondato nel 1982.

«Lo scopo del Laboratorio – si legge nella nota, che riprende un articolo del 1985 – è quello di aprire le menti dei musicisti, mostrare loro che la musica non si ferma alle strutture codificate, che esiste qualcosa che sfonda i confini del mainstream, del jazz commerciale e sclerotizzato che ha perso ormai la sua originaria carica rivoluzionaria diventando antiquariato». Una fucina quindi di idee, sensazioni e ovviamente di musica, che in questi anni è stata diretta anche da Keith Tippett, Greg Burk, Michael Moore e Silvia Bolognesi.

Si suona il jazz

Quello che succederà non possiamo prevederlo, ma possiamo dirvi che sul palco ci saranno: Sebastiano Nanè al flauto, Francesco Bella alla tromba, Salvatore Pavano alla tromba, Marco Bella al sax contralto, Walter Cannella al sax contralto, Fabio Luca Di Gregorio al sax contralto, Alessia Serina Pinto al sax soprano, Bruno Morello al sax tenore, Vito Berretta al sax baritono, Ferdinando Maria D’Urso al sax baritono, Melita Lupo voce, Salvo Amore alla chitarra, Gianfranco Vitello alla chitarra, Salvo Belfiore al pianoforte, Stefano Gaeta alla batteria, Stefano Cardillo al contrabbasso e Alessio Di Dio alla batteria. Su musiche di: Basie, Mingus, Moore, Bergin, Moncada, Cattano.

Antonio Moncada è uno dei più importanti musicisti jazz in Sicilia e non solo. Ha collaborato, tra gli altri, con Paul Rogers, Antonello Salis, Evan Parker, Keith Tippett, Paul Rutheford, Michel Godard, Sophia Domancich, Dave Burrell. Carlo Cattano ha collaborato con Phil Woods, Steve Grossman, Maria Schneider, Bob Mintzer, John Tchicai, Keith Tippett, Enrico Rava, Jon Hendricks. È considerato uno dei docenti più apprezzati in assoluto, ha tenuto stage e masterclass in tutta Italia, ed in Europa e Canada.

Prossimi concerti

Il prossimo appuntamento con la musica della Filarmonica Laudamo di Messina è per il 20 marzo, alle 18 al Palacultura, con il “Trio Kanon”: Lena Yokoyama al violino Alessandro Copia al violoncello, Diego Maccagnola al pianoforte. Musiche di Rachmaninov, Šostakovič, Dvořak

(81)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.