Messina, al Teatro Vittorio Emanuele arriva la commedia in omaggio a Pietro Garinei

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Dopo le acrobazie spettacolari dei “Machine de Cirque”, al Teatro Vittorio Emanuele di Messina è tempo di commedia con “Se devi dire una bugia dilla grossa“, uno degli allestimenti teatrali più importanti del regista Pietro Garinei del 1986 con Johnny Dorelli, Paola Quattrini e Gloria Guida; adattamento del soggetto di Ray Cooney. «Per festeggiare i cento anni dalla nascita di Pietro Garinei – si legge nella nota – torna un evergreen, ispirato all’originale firmato dalla ditta Garineri & Giovannini».

In questa nuova versione, firmata da Iaia Fiastri, i protagonisti saranno Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, con la partecipazione di Paola Quattrini che per la terza volta interpreterà il ruolo della moglie dell’onorevole Natalia. Lo spettacolo, inoltre, vedrà la presenza di Paola Barale nel ruolo di Susanna Rolandi già interpretato da Gloria Guida e Anna Falchi. Il cast comprende anche Nini Salerno, Sebastiano Colla e Marco Cavallaro. Lo spettacolo è in programma sabato 19, alle 21, e in replica domenica 20 alle 17:30.

Cosa c’è al Teatro di Messina

Prosegue così la stagione del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, che stavolta farà un omaggio a un grande classico della commedia italiana con “Se devi dire una bugia dilla grossa”. Sul palco ci sarà il famoso girevole che rappresenta di volta in volta la hall dell’albergo e le due camere da letto. Spazio scenico in cui si svolge la vicenda del Ministro del governo De Mitri, che vorrebbe intrattenere relazioni extraconiugali con un membro femminile dell’opposizione. La situazione gli sfuggirà subito di mano, dando il via ad una girandola di equivoci, battibecchi e colpi di scena sempre più fitti, all’’insegna del più sano divertimento.

Prossimi spettacoli

Il 23 e il 24 febbraio arriva “Una serata tra amici” di e con Christina De Sica e Pino Strabioli. Per l’ingresso agli spettacoli potranno essere utilizzati i voucher o i biglietti/abbonamenti non convertiti, acquistati per la Stagione Teatrale 2019/2020. In ottemperanza alle normative Covid 19 per accedere al Teatro è necessario essere in possesso del Green Pass rafforzato giusta D.L. 26 novembre 2021, n. 172 e indossare la mascherina FFP2.
Per i biglietti clicca qui.

(233)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.